26.5.06

Acque Del Sud (To Have And To Have Not, 1944)
di Howard Hawks

Share |

Nato come un clone di Casablanca utile a sfruttare la figura carismatica di Humphrey Bogart e il collaudato personaggio del duro che non si immischia negli affari degli altri ma cura solo i propri fino a che una donna non si mette in mezzo, Acque Del Sud nelle mani di Howard Hawks diventa un gioiellino di autonomia, zeppo com'è della personalità del regista.
Certo il personaggio di Bogey è molto simile a Rick e l'ambientazione esotica con la diatriba francesi alleati dei nazisti e francesi degaullisti è più o meno la stessa, c'è addirittura il pianista del locale amico del personaggio di Bogart! Ma questo film tratto da un romanzo di Ernst Hemingway dà più d'una motivazione per essere giudicato autonomamente.
Innanzitutto Hawks, mantendo fermo, anzi fermissimo, il punto noir, instaura dei meccanismi tra Lauren Bacall (come diceva la pubblicità del film "L'unica donna in grado di tenere testa ad un simile uomo") e Humphrey Bogart molto da commedia dei sessi, li rende più umani e passionali (e quindi gelosi). Inoltre la trama è arricchita con una storia che nasce e non con i fantasmi di un'altra vita che torna a far visita come in Casablanca. Peccato per il finale consolatorio che risolve in maniera un po' sbrigativa i problemi fornendo l'happy ending che in Casablanca era assolutamente negato.

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Looks nice! Awesome content. Good job guys.
»