20.3.07

Norbit (id., 2007)
di Brian Robbins

Share |


Continua la mania trasformista di Eddie Murphy, continua si migliora, si perfezione e diventa sempre più articolata nel trucco e negli effetti speciali. Ma sempre più povera sul piano della storia e del divertimento.
Se Il Professore Matto aveva qualche buona ragione d'esistere e a tratti anche i suoi momenti, già il suo sequel che insisteva di più sulle trasformazioni di Eddie Murphy aveva stufato e figuriamoci ora che l'indimenticato Principe Cerca Moglie oltre ad interpretare il protagonista più la terribile moglie cicciona e il padre adottivo cinese, si mette anche a scrivere il film con il fratello.
Sorvolando sulle terribili variazioni nazionali del nostro adattamento che fa parlare un cinese in siciliano (ma con le L al posto delle R), il film propone la classica comicità nera, fatta di eccessi e ostentata sessualità su un canovaccio orrendamente trito. Ma ancora ci si potrebbe salvare se questo stupido canovaccio di commedia amorosa fosse sbeffeggiato, se fosse preso in giro nella sua banalità e nella sua impossibilità di rispondere ad una storia moderna.
Ancora un ideale di amore puro non contaminato dal sesso? Ancora delle donne angelo e uomini dal cuore d'oro contrapposti a squallidi donnaioli pluridivorziati che lo tengono segreto? E tutto questo seriamente??? Si.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Anche in questo film del Murphy trasformista il tormentone comico è - al solito - una compilation di scorregge?

gparker ha detto...

più o meno...