16.5.07

Breach - L'infiltrato (Breach, 2007)
di Billy Ray

Share |

I film sulla CIA, sull'FBI e su tutto lo spionaggio e controspionaggio all'americana sono quasi un genere a parte tanta è la produzione in materia e tanti sono i luoghi comuni che questa è riuscita a generare.
Breach narra della più grande falla nella sicurezza della storia dell'FBI, un fatto vero, quindi la classica storia di recluta che si trova di colpo coinvolto in un incarico importante, costretto ad affrontare tensioni e intrighi a cui non è abituato, viene narrata con lo stile del film documento. Fortunatamente però Billy Ray evita la cronaca pedissequa e adatta la realtà storica ad una narrazione più di tipo cinematografico, così almeno Breach seppur banale ha un andamento dotato di ritmo e suspense.
Nulla di nuovo sul terreno delle storie spionistiche e un ritratto di male e bene all'americana dove il cattivo in questione ha tutta una sua morale ed etica personale che differisce in fondo di poco da quella "normale". Vengono poi come al solito trascurate le motivazioni di ordine economico politco naturalmente.
Il risultato secondo me è solo un scialbo thriller, mediocre nell'andamento e nei risultati che non riesce ad andare più in là della classica autocritica all'americana, solo vagamente maligna perchè poi supportata da una serie di figure di contorno fortemente morali, come dire che il male è presente ed è forte ma è anche ben riconoscibile ed isolato.

0 commenti: