2.4.06

Dirty Love (id., 2005)
di John Asher

Share |

Le produzioni stile MTV sono sempre facilmente riconoscibili sia per il tipo di umorismo utilizzato (un misto di demenzialità, violenza e crudezza che ha fatto la fortuna di Ben Stiller) che per il tipo di storie di stampo chiaramente adolescenziale. Stampo adolescenziale poi non vuol dire necessariamente che parlino di adolescenti, infatti anche questo Dirty Love (Mtv 100%) benchè parli di trentenni si basa su un soggetto molto adolescenziale.
Nei credits si legge che è scritto da Jenny McCarthy (oltreche interpretato), e la cosa più forte che si nota è, oltre alla banalità, come attinga a moltissime fonti. C'è molto Sex And The City, c'è molto degli show di Mtv (come già detto), c'è molto dei cortometraggi di Playboy (questo me lo ha garantito Andy Versus) e ce lo stile di ripresa dei videoclip (attenzione! stile di ripresa, non il montaggio). Tutto al servizio per l'appunto di una storiella esile esile, di qualche gag riuscita ma comunque già vista e di Jenny McCarthy che mette in mostra se stessa di continuo e in ogni modo.
Unica cosa degna veramente di nota è la fotografia che in armonia con le scenografie e i costumi danno l'idea che al film abbia collaborato David LaChapelle, colori fortissimi sparati ad un contrasto molto alto ed un po' di sovraesposizione.





0 commenti: