24.3.08

Questa Notte E' Ancora Nostra (2008)
di Paolo Genovese e Luca Miniero

Share |


Incantesimo Napoletano è stato a lungo il film più brutto che avessi mai visto nella mia vita. Non so neanche come sia stato possibile che sia andato a vederlo al cinema. Ora credo che Dracula 3000 l'abbia soppiantato...
Ad ogni modo, con che stato d'animo potevo approcciarmi a questo altro film di Genovese e Miniero dopo quell'exploit? E anzi che non sono stato troppo influenzato dal pregiudizio...

Questa Notte E' Ancora Nostra come si capisce subito dal titolo e dal protagonista (Vaporidis) è l'ennesimo capitolo della avventure cinematografiche della premiata ditta Martani/Brizzi (qui alla sceneggiatura) che hanno trovato in Vaporidis il loro attore feticcio.
Stavolta l'ambientazione non è nè scolastica, nè noiresca, ma interrazziale. Questa Notte E' Ancora Nostra tratta di un gruppo musicale che per sfondare deve avere una cantante cinese e va a cercarla nel ghetto cinese di Roma, salvo poi che il protagonista se ne innamora.
Il film è scritto con l'abile banalità che ci si attende e diretto con i piedi come si conviene (in particolare le scenografie e le luci sono veramente messe su senza cura).

Quello che invece sembra più utile sottolineare è come sempre di più questi film (che comunque incassano e molto e quindi sono assolutamente necessari) si vanno a configurare come i musicarelli moderni. Benchè non ci siano canzoni il fatto che abbiano una struttura sempre uguale che si ripete ad oltranza, che abbiano più o meno il medesimo giro di attori e che basino la loro vera forza sui comprimari (qui in sostanza Mattioli) e l'ironia del quotidiano li rendono davvero quanto di più vicino al cinema italiano da quattro soldi e molti incassi degli anni '60 si sia visto negli ultimi anni.
E' un cinema innocuo, rassicurante (le divergenze razziali di entrambi i fronti ed entrambe le famiglie si appianeranno e ognuno avrà quello che desidera) e che trova l'umorismo nel continuo cambio di scenario (qui le trovate vengono dallo scontro romanità/cultura asiatica e dal fatto che il protagonista lavori col padre nelle pompe funebri), proprio come i film di Nino D'Angelo o quelli di Little Tony. E allora benchè si tratti di brutto cinema, fino a che serve a far cassa ben venga. Almeno è innocuo.

27 commenti:

Valido ha detto...

E sia, Vaporidis nuovo Ciavarro

gparker ha detto...

del resto non sono stato io a decidere di far tornare gli anni '80. A me andavano benissimo i '70 ad oltranza.

Anonimo ha detto...

Ma Vaporidis è necessario?
Ale55andra

gparker ha detto...

Io direi di si. Serve un simbolo, una facciata sempre riconoscibile che faccia capire subito al pubblico che questo film è come i precedenti. Serve che sia belloccio, idolo delle ragazzine e disposto a non fare altro. E dato l'identikit con Vaporidis non è andata nemmeno male, in fondo a me non dispiace.
Voglio dire, Nino D'Angelo era veramente inguardabile...

SVVV ha detto...

io ho visto Vaporidis a freni&frizioni (ahhh io l'ho vistooo).
di Ciavarro non ha molto. Ciavarro almeno era fico. Ma fico vero.

gparker ha detto...

Si ma diciamo che occupano lo stesso ruolo cinematografico.
Se Vaporidis fosse arrivato al cinema nello stesso periodo di Ciavarro, quest'ultimo sarebbe andato da lui e gli avrebbe detto "Questo sistema-cinema non è abbastanza grande per tutti e due".

SVVV ha detto...

Vaporidis avrebbe fatto l'antagonista.
quello fico ma non troppo, pure un po' antipatico, di cui la lei di turno si innamora prima ma in fondo non è tanto convinta, s'accontenta diciamo.

...poi arriva Ciavarro e sbaraglia tutti, come sempre. AH! (sospiro)

ps: Vaporidis poi finisce con l'amica bruttina della lei fi turno. Amica bruttina che si scioglie la coda e diventa una modella. ma solo gli ultimi 3 minnuti.

gparker ha detto...

che esperienza di cinema anni '80 che si può intuire tra le righe...

Banjo ha detto...

Ho qualche dubbio sul fatto che questo tipo di cinema sia innocuo.
Già dal titolo si avvertono i rintocchi delle campane a morto che suonano il requiem per il cinema italiano tutto.
E' innocuo in quanto per fortuna non varca a i confini nazionali.

gparker ha detto...

E' innocuo perchè non inganna nessuno. Tutti quanti sanno cosa vanno a vedere, non pretende di essere altro se non quello che è. E in ogni sistema cinema c'è il brutto cinema di questo tipo, quello facile, facilissimo che non innova, non sperimenta e non osa ma serve a fare cassetta. L'importante appunto è che non pretenda di essere altro in modo da non fare danni.

frankie666 ha detto...

dio mio... Manco qualche giorno e nessuno mi nota la cosa più importante di questo post: MA DRACULA 3000 CHE COS'E??!!!

Ho letto la trama è TRASHISSIMA!!!

gparker ha detto...

Non hai idea che schifo... Per essere il peggio che io abbia mai visto!
Non hai idea che dialoghi e che risvolti inaspettati di trama. Ti dico solo che Dracula è vestito come nell'800...

Anonimo ha detto...

Si ma Vaporidis solo io lo vedo brutto?
Ale55andra

gparker ha detto...

Non so che dirti. Io sono un uomo.
Ad ogni modo brutto mi sembra esagerato...

Fabio ha detto...

Pino Scotto su Vaporidis. Anzi, su Svaporadis...

http://it.youtube.com/watch?v=un-g18khacw

frankie666 ha detto...

che spettacolo...

gparker ha detto...

Che mito che è....
Sono rientrato nel trip me ne sono visti mille. Ma i titoli dei filmati geniali.
Pino contro i maestri di balli latinoamericani, Pino contro i ladri di gatti... E' geniale.

Fabio ha detto...

Lo so, sono una droga. E questa formula dei titoli è ancora più stupenda quando riporta locuzioni originali come "gli spacciatori di demenza" o "i froci nel cervello".

gparker ha detto...

E' puro marketing

Mariolone ha detto...

sono geniali...ma questo tizio da dove esce fuori..cmq concordo come sempr con l'esimio franco....ma come si fa a fare un film intitolato dracula 3000...ma solo il titolo..per Dio è oltraggioso

gparker ha detto...

Me lo consigliò Bernardo come il peggior film della storia.
E aveva ragione.

Fabio ha detto...

Per non parlare dei commenti. Ogni tanto passa qualcuno che non conosce il personaggio e critica la volgarità o qualche presa di posizione radicale.
Viene presto raggiunto da inviti a darsi fuoco, e se è una donna può capitare che venga apostrofata come lurida baldraccona.

frankie666 ha detto...

sul peggior film della storia io credo di poter dire la mia.
In tutta la blogosfera sfido qualcuno ad aver visto il film dei power rangers. Come io ho fatto convinto di vedere un qualcosa di nuovo nel cinema.

E sto facendo outing oggi per la prima volta... Non avevo mai detto che io nel film ci credevo, era troppo imbarazzante...

gparker ha detto...

Sfogati! Non aver paura di piangere.

frankie666 ha detto...

...sob...sob...
ci ho portato pure mio padre che ha cominciato ad insultarmi in sala.. sob...davanti ad un orda di bambini tutti più piccoli di me, e i genitori mi guardavano come per dire "speriamo che mio figlio non diventi come lui"

Mariolone ha detto...

franco io ho visto il film del piotta.....e con questo chiudo il discorso...però sono stato costretto dal solito fatto che tira più un pelo ...ecc ecc

Fabio ha detto...

Allora non vale, io dico.