9.1.08

L'Allenatore Nel Pallone 2 (2007)
di Sergio Martino

Share |


Che non sia possibile creare un cult a tavolino non c'è neanche bisogno di dirlo e che tornare sui propri passi e i propri successi a decenni di distanza sia un'operazione perdente in partenza anche mi sembra superfluo.
Tuttavia se si vuole fare un raffronto con gli altri film del "nuovo trash" (quello confezionato su misura e non spontaneamente pecoreccio) almeno L'Allenatore Nel Pallone 2 mantiene lo spirito dell'originale. Banfi ce la mette tutta per recuperare con dovizia di particolari il suo repertorio di facce ed espressioni classiche, assieme a quelle di "e" al posto delle "a", e sono recuperati anche tutti i personaggi del precedente film (tranne Sammarchi).
Certo c'è la solita eccessiva nostalgia del voler ricordare in ogni dialogo i bei tempi andati e i fatti del primo film che un po' stucca. Tuttavia mi dà l'idea che gli amanti del primo (categoria nella quale non rientro) se non si aspettano troppo un po' di soddisfazione la possono trovare.
Più invadenti del primo film le partecipazioni dei calciatori, cosa che sottolinea anche come cambiando i tempi sia cambiata la figura del calciatore, più star che in passato, più personaggio mediatico e quindi più propenso a fingere di recitare.

Interessanti davvero solo due cose extra-filmiche.
La prima è il fatto che per aggirare la difficoltà di filmare partite di calcio viene adottato uno stratagemma VERAMENTE trash. Oltre alle solite inquadrature ravvicinate delle partite fatte con attori che impersonano calciatori (girate malissimo come nel primo, forse anche apposta), ci sono anche brevi riprese (probabilmente di Sky) di partite vere. Avendo appositamente disegnato le maglie della Longobarda come quelle di altre squadre si riesce, prendendo solo immagini da lontano, a dare l'illusione che una delle squadre in campo appunto sia quella di Canà. Ad esempio quando giocano contro la Roma sono in maglia bianca e viene mostrato un gol fatto da Mexes al Milan (che giocava in maglia bianca) spacciandolo per un gol alla Longobarda.
La seconda cosa interessante è la necessaria transizione della figura di Banfi che nonostante recuperi il suo personaggio anni '70 non lo può fare al 100% perchè del tempo è passato e le cose non possono più essere come prima. Non può essere cioè trascurato il successo della sua figura come Nonno d'Italia, percui il personaggio Canà ne esce trasformato e a tratti più simile al nonno di Un Medico In Famiglia, attento ai nipoti ecc. ecc.

20 commenti:

kavia ha detto...

Ma sbaglio o vedo Aristotele nella prima foto a sinisra ?

gparker ha detto...

Non sbagli. Fa un cammeo.

Fabio ha detto...

La tua considerazione sulla figura del calciatore purtroppo è molto vera. Vedere ancelotti, liedholm e altri uomini di calcio nei vecchi film degli anni 70-80 era un piacere... erano naturali, dovevano fare semplicemente un'apparizio e da se stessi.

Questo protagonismo (e questa cafonaggine in linea di massima) dei personaggi attuali non lo sopporto proprio.

Mariolone ha detto...

Quello che a me dispiace è proprio come Banfi abbia preso negli anni questa piega del "nonno d'Italia"....quel cazzo di telefilm l'ha rovinato.Altra domanda,l'altra settimana coi colleghi abbiamo fatto una visione collettiva del primo film..la prima cosa che mi è venuta in mente è stata ma Gigi il compare di sammarchi che fine ha fatto????

gparker ha detto...

Non lo sa nessuno. Alla conferenza stampa (presente Roncato) non hanno detto nulla nemmeno quando qualcuno ha chiesto perchè mancasse.

Fabio ha detto...

E si è aperta una botola sotto il giornalista che lo ha chiesto?

gparker ha detto...

C'è stato un grosso flash dopo il quale tutti sembravano non ricordare più dell'accaduto.
In quel momento io mi ero chinato un secondo perchè mi sembrava di aver visto una moneta da 1 centesimo perduta da qualcuno.

frankie666 ha detto...

non so perchè ma a me Banfi sta simpatico. Tutti gli altri non li posso più vedere ma lui mi è simpatico.
E, anche se pare incredibile, apprezzo pure Jerry Calà.

Fabio ha detto...

Banfi tocca vette quando fa quel suo sovracuto con la parlata pugliese.
E Jerry Calà è grande, altro che incredibile... in Bomber ci sono almeno 10 battute cult (tutte su youtube tra l'altro).

frankie666 ha detto...

ehhh tu sei un buongustaio.

Mariolone ha detto...

jerry cala è spettacolare guai a chi me lo tocca...però la sorte di gigi del duo gigi e andrea mi incuriosisce troppo....roncato negli anni ha lavorato..cose oscene ma appariva...e l'altro...dov'è? come zuzzurro e gaspare...dove è finito gaspare?

Mariolone ha detto...

ho trovato questo http://www.dimenticatoio.it/index.php?title=Gigi_e_Andrea

Mariolone ha detto...

ahh e anche questo...fantastico..un grande http://www.dimenticatoio.it/index.php?title=Jimmy_il_fenomeno

Fabio ha detto...

Però c'è da dire una cosa. Se avete sentito interviste di Banfi recentemente vi sarete accorti che quest'uomo è un pezzo di pane, per carità, però mi sembra che si sia autodecretato grande attore della commedia italiana (e non solo della commedia), un po' per anzianità, e tutti gli vanno dietro.

frankie666 ha detto...

pure Massimo Boldi da due anni ritiene di aver resuscitato la commedia all' Italiana con Olè e Matrimonio Alle Bahamas... Lassa perde...

gparker ha detto...

MA E' UN MITO!
"Ha espresso il desiderio, una volta morto, di essere imbalsamato ed esposto al Victor Bar di Riccione."

Cmq si c'è la convinzione che il capello bianco nobiliti ogni cosa e il successo di pubblico moderno dei film anni '70 e '80 dà loro l'alibi per dire che quella era la vera commedia popolare e che erano maschere che funzionavano ecc. ecc.

Lui ha detto...

ecc.ecc. concordo su ogni punto e la cosa mi preoccupa .... adesso vo a leggermi che fine ha fatto gigi che me l'ero sempre chiesto.

Mariolone ha detto...

pensa cosa deve essere quel bar

kavia ha detto...

Gigi l'ho visto l'altra sera a Milano, zona sede del Corriere con la sua compagna (penso), una bella donna semplice (niente zoccolone da sbarco), bazzicava i ragazzi di 105, non so se ci lavori però, e mi sembrava tranquillo e sereno...

precedentemente lo incrociai ad una partita di beneficenza a Monza e a domanda precisa: "ueè che fine ha fatto kekkonen" (altro film cult "mezzo destro mezzo sinistro") rispose: "orca quello si che era un ricchionazzo" (per testimoniare che è ancora in forma)

se volete mi informo maggiormente ;P

gparker ha detto...

Che cuore.
Si si informati.