15.5.09

Angeli e Demoni (Angels & Demons, 2009)
di Ron Howard

Share |

POSTATO SU
La mia avversione per Ron Howard è nota e soprattutto non mascherata. Ed è da avversatore che dico che Angeli e Demoni non è male. Quantomeno stavolta limita i danni.
La storia viene dall'omonimo libro scritto nel 2000, la cosa ha la sua importanza perchè racconta della morte del pontefice e di fatti che avvengono nel periodo di vacanza quando cioè il Camerlengo è il facente funzioni in attesa dell'elezione di un nuovo Papa.

Non solo dunque la storia è stata scritta prima dell'effettiva morte di Giovanni Paolo II ma è anche stata girata fuori dal Vaticano, a Los Angeles. E anche questo ha la sua importanza nel valutare un film che ha messo in piedi uno sforzo produttivo fuori dall'ordinario in termini di ricostruzione (è stata costruita una piazza San Pietro grande due terzi dell'originale) ed effetti speciali. Una vera chicca.

Rispetto a Il Codice Da Vinci poi questa volta Ron Howard limita i danni e restituisce meglio l'intreccio di Dan Brown, cioè quella fusione tra fascino del misterioso e abilità narrativa che è il segreto dei libri.
La trama si svolge in 4 ore, anche se il film ne dura un paio, attraverso Roma e le sue chiese alla ricerca di un contenitore dell'antimateria che potrebbe far saltare in aria il Vaticano e parte di Roma.

Le sparano grosse. All'americana proprio, ma il divertimento c'è. Gran ritmo montaggio vorticoso e non fastidioso e interpretazioni all'altezza (non solo Tom Hanks in palla ma anche Ewan McGregor). Insomma Angeli e Demoni funziona proprio.

IL VATICANO RICOSTRUITO A LOS ANGELES

14 commenti:

Valentina Ariete ha detto...

Ma quindi te sei andato all'anteprima con Ewanuccio mio?!

Te prego dimmi di no!!!

frankie666 ha detto...

ma tom hanks si è inquartato vero?

Mariolone ha detto...

si ma mai quanto per cast away...nelle scene prima di stare sull'isola sembrava un barilotto di birra

bolo ha detto...

Queste son recensioni che fanno male.

Thomas Morton ha detto...

Lo vedrei più volentieri se il finale fosse diverso dal libro. Ad esempio se il Vaticano scoppiasse davvero.

frankie666 ha detto...

li era il film dell'anno, esplosione alla Zabriskie Point.

Anonimo ha detto...

Ma se già il libro mi fa cagare, come potrà mai piacermi il film?
Fatto sta che sicuramente non resisterò e andrò a vederlo comunque...
Ale55andra

steutd ha detto...

(occhio spoiler) sarebbe stato veramente fico se ewan mcgregor fosse diventato venramenete Papa, allora sì che il film sarebbe stato critico con la chiesa.

per il resto non mi sono divertito, tra la stempiatura di hanks, favino che fa le faccette e victor alfieri... mah, de gustibus... imho

gparker ha detto...

vale: no, non sono stato invitato a quella, sono andato a quelle in settimana.

in questo film hanks è più magro del solito ma soprattutto si impegna, no come l'altra volta...

Ace Of Spades ha detto...

ammetto che sono rimasto sorpreso... tu e ron howard... !

gparker ha detto...

si beh adesso non esageriamo
ho detto che "limita i danni" e che ci si può divertire...

elisabetta ha detto...

parker venduto!

Anonimo ha detto...

So che i commenti del tipo "venduto" oppure "una recensione che fa male" sono (spero) ironici..

cmq in generale volevo biasimare una certa aprioristica chiusura ad un certo tipo di prodotti..

non facciamo intellettualismo urticante.
Lecoq

gparker ha detto...

urtichiamo da ignoranti.

No no io sono aperto. Vi dirò di più, Parenti Amici e Tanti Guai, il primo film di Ron Howard è un gran bel film. Poi dopo il disastro.