7.5.09

Star System - Se Non Ci Sei Non Esisti (How To Lose Friends & Alienate People, 2008)
di Robert B. Weide

Share |

Questo è un film per fan di Simon Pegg, perchè il film è quello che è ma è tutto incentrato su di lui, questo lo rende a suo modo divertente, interessante e unico.
Si racconta come spesso capita di una storia da self made man, di seconde occasioni e di trionfi talentuosi all'americana (anche se lui è inglese) e si fa la solita blanda critica di quel sistema di gloria e ascesa sociale che poi si contribuisce ad alimentare. Ma lo si fa con Simon Pegg, a partire da un libro inglese (cosa che gli dà una scrittura più frizzante della media) e quindi il tutto diventa accettabile e divertente davvero.

Se poi tutto questo preluda ad una terribile mainstreamizzazione di Simon Pegg, il suo annacquamento necessario all'entrata ad Hollywood (sta anche in Star Trek) non si sa. Al momento questo rimane un film divertente che potete anche non vedere in sala. Potete anche aspettare il DVD.

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo. Certo non è il miticissimo Simon Pegg di Hot fuzz e Shaun of the dead, però il film è divertente e guardabile, facilonerie e stucchevolezze sentimentali a parte.
Ale55andra

gparker ha detto...

esatto

Mariolone ha detto...

hot fuzz era strepitoso...ieri sera ho visto il trailer del nuovo star trek....sembra un bel film d'azione ma non attinge a nulla del lore dei trekker...c'è gente che si pista...inconcepibile nell'era dei faser

Mariolone ha detto...

oddio come ho scritto "faser".......vergogna su di me

gparker ha detto...

se ti è piaciuto hot fuzz devi recuperare (nei migliori negozi di DVD) l'alba dei morti dementi, stesso team creativo, secondo me più riuscito.

In Star Trek si menano come orbi. E a noi non trekkari ce piace.

Mariolone ha detto...

shaun of the death è gia nella mia videoteca personale...molto ben fornita devo ammettere

gparker ha detto...

beh non posso che complimentarmi

Mariolone ha detto...

o be you're welcome

alp ha detto...

Devo dire che non conoscevo affatto questo Pegg, non so dire che impressione mi abbia fatto, dovrei vederne di più ....ma il film mi ha colpito abbastanza, è divertente , anche abbastanza graffiante nonostante qualche edulcoramento di troppo.

gparker ha detto...

lui è un bel talento comico. Qui come anche in Star Trek si misura semplicemente la sua capacità di far ridere con determinate battute ma in Hot Fuzz e L'Alba Dei Morti Dementi (i film fatti con Wright) c'è un'idea di cinema e di commedia molto più complessa che rielabora il concetto postmoderno di citazionismo lo spiaccica contro la vecchia idea che avevamo di parodia e ci fa vedere un nuovo modo (ironico) di guardare ai generi.