2017/2018

2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

6.11.06

Flags Of Our Fathers (id., 2006)
di Clint Eastwood


Combattere la retorica militarista con la retorica?
Sembra un po' questo Flags Of Our Fathers. Del resto uno dopo aver azzeccato Mystic River e Million Dollar Baby poteva permettersi anche un scivolone.
Più che altro Flags Of Our Fathers per larghissimi tratti non sembra un film di Clint Eastwood, ma più uno di Spielberg (che produce). Non so se mi sono lasciato influenzare dal fatto che so che il buon Steven era presente nel progetto ma a me è proprio sembrato che non solo le scene di attacco all'isola fossero molto debitrici a Salvate Il Soldato Ryan (a cui in ogni caso va tributato l'onore della grande idea di mostrare la guerra con colori desaturati) ma più che altro ci ho visto quelle figure tipiche di Spielberg, su tutti l'incaricato del governo di portare i tre "eroi" nel tour promozionale. Spero che qualcuno mi sappia confermare o smentire questa mia impressione.

Per il resto fondamentalmente le cose da notare sono due una buona e una cattiva.
Primo Eastwood si dà senza se e senza ma alla retorica. Quella retorica dei reduci che non dimenticano il fronte, la retorica militarista dalla parte dei soldati e contro i grandi capi, la retorica dei fratelli uniti dalla guerra, del fronte interno che non li accetta, di un'America di brave persone, di un governo che deve portare avanti la nazione e dell'infinita solidarietà sul fronte.
Secondo è l'unica vera grande idea del film, non mostrare quasi per nulla i giapponesi se non in qualche sporadico incontro. Per il resto sono figure nell'ombra, cannoni che escono da nascondigli e cespugli e proiettili che arrivano. Una visione assolutamente unilaterale del nemico che attendo prenda invece forma nel prossimo film di Eastwood, Letters From Iwo Jima, quello incaricato di vedere il medesimo scontro bellico dalla prospettiva giapponese.
Propio l'attesa di questo secondo episodio mi fa sperare in una parziale ripresa di un progetto che per il momento mi sembra abbia veramente poco da dire.
Posta un commento
Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.