2017/2018

2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

23.9.06

Nuovomondo (2006)
di Emanuele Crialese


Storia strana quella mia con Nuovomondo.
Per una distrazione avevo segnato male l'ora della proiezione in anteprima, sono così entrato in sala con un'ora di ritardo pensando di essere in orario e che il film fosse iniziato da un minuto (sono entrato durante una sequenza musicale che avevo supposto essere i titoli di testa).
Quella seconda ora di Nuovomondo che per me era il film (almeno fino a quando ho visto che finiva dopo soli 60 minuti), mi aveva veramente impressionato.
Incredibile! Un film narrato in maniera svelta, asciutta, senza fronzoli, che non si perde per strada ed ha l'arroganza intellettuale di non spiegare nulla pretendendo (e a ben donde) che tutto sarebbe stato chiaro lo stesso. Un film con inserti surreali inspiegati, metafore efficienti che non necessitano di introduzioni di alcun tipo. Ero uscito convinto comunque che la visione per intero non avrebbe potuto che migliorare il mio giudizio già positivo.
Invece visto per intero Nuovomondo è lento e didascalico, inutilmente prolisso e narrato con una tremenda paura di non riuscire a spiegare tutto. Tutto ciò che mi era sembrato bellissimo perchè enigmatico eppur chiaro alla prima visione, rivisto dopo la prima parte del film era pedante e ripetitivo, inutilmente ridondante e soprattutto limitato.
La seconda parte di Nuovomondo vista a sè era un altro film, un film che parlava sì da immigrati ma questa volta con la coscienza di chi mostra e non dimostra, di chi mette in scena personaggi e non una storia, era un cinema moderno ed efficace.
Rimangono alcune belle immagini (su tutte quella centrale qui sotto e il quadro finale della famiglia al completo) e trovate, ma ogni cosa si scioglie perchè appesantita dalla prima ora, le sequenze agili diventano pesanti perchè già viste, quelle metaforiche diventano ridicole perchè spiegate e quelle lente diventano noiose perchè non c'è nulla da scoprire di nuovo, ma solo ripetizione.
Quando la smetteremo di fare film così? Quando la smetteremo di fare queste fiction allungate? Questi film che insegnano, che trasmettono informazioni e non stati d'animo, questi film che non hanno una visione di cinema e non parlano di cinema, ma solo della trama (che non è neanche eccezionale)??
Quando troveremo figure nuove per il nostro cinema che non siano le nostre maschere tradizionali?
Quand'è che la smetteremo di girare con l'obiettivo di fare film importanti e di grande rilevanza e ci metteremo a fare film piccoli e agili, girati in fretta e senza dargli troppa importanza? Film che rispecchino una visione di cinema e di mondo che non sia sempre la stessa?

Infine vorrei sapere chi si è battuto in giuria per dargli il Leone D'Oro, erano in 3, uno era Placido e l'altro Cameron Crowe, chi è stato il terzo?! Si prenda la sua responsabilità e si autodenunci nei commenti!

Posta un commento
Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.