24.10.08

$9.99 (2008)
di Tatia Rosenthal

Share |

ALTRO CINEMA
FESTIVAL DEL FILM 2008

Consigliatissimo dal curatore della sezione Altro Cinema questo $9.99 è un film d'animazione in stop motion che affronta temi molto realistici con un approccio irreale, cioè contamina la realtà del racconto (vita di personaggi in un palazzo) con molti elementi soprannaturali, dalla presenza in terra di angeli a quella di piccoli demoni interiori che condizionano la nostra vita, fino ad improbabili mutazioni umane.
Nonostante quello che ho scritto il film è davvero molto ancorato alla realtà e quelle sopracitate sono metafore non eccessivamente complesse.
La cosa più bella e la più brutta contemporaneamente è che si tratta di un "Magnolia in stop motion" (poco originale) ma non tanto per la trama quanto (molto originale!) per come Tatia Rosenthal abbia capito che il segreto dello straordinario film fiume di Paul Thomas Anderson sia il legame musicale delle diverse storie.
Anche $9.99 ha un tappeto musicale importante non nei nomi ma nel ruolo. Un vero strumento nelle mani della regista che lo usa con grande abilità per dare senso a giustapposizioni che altrimenti risulterebbero povere.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

...non credo d'aver capito... le varie storie di magnolia erano legate dalla musica?

gparker ha detto...

no avevano una trama a legarli. ma ciò che faceva davvero la differenza in quel film era il fatto che a livello di forma il film connetteva i diversi episodi con un tappeto musicale continuo (cosa un po' mutuata da Nashville di altman). Quest'espediente ha fatto proprio la differenza anche in $9.99.