17.7.05

La Guerra Dei Mondi (War Of The Worlds, 2005)
di Steven Spielberg

Share |

Rigorosamente in ritardo ho visto La Guerra Dei Mondi. E mi è piaciuto.
Mi aspettavo soprattutto tanta tecnica e l'ho trovata, mi aspettavo un trattamento rigoroso e l'ho trovato. Spielberg ha fatto una vera e propria dimostrazione di forza, suspense nei luoghi aperti, suspense nei luoghi chiusi, suspense di giorno, suspense di notte, suspense per circa un'ora. Da quando attaccano alla piccola fase di stasi nello scantinato con Tim Robbins non c'è un attimo di tregua. Il già celebrato piano sequenza in macchina è mostruoso e ancora non mi capacito di come ci sia riuscito, sospetto l'uso di qualche effetto speciale ma giusto perchè mi sembra inconcepibile, ed ancora più incredibile è il fatto che un tale virtuosismo non sia fine a se stesso ma perfettamente funzionale. Ad ora pochi narrano come Spielberg, in maniera così asciutta ed essenziale, senza concedere un movimento di macchina od un'inquadratura che non siano fondamentali. Basti solo pensare alla fantastica sequenza della scoperta da parte di Tom Cruise che non solo non c'è più luce ma qualsiasi dispositivo si è fermato, con una sola ripresa Spielberg mostra Cruise che accende la luce ma non succede nulla, poi mi sembra provi un altro oggetto elettrico, poi la camera si avvicina lentamente e senza movimenti bruschi riesce a prendere Cruise che afferra il telefonino, continua ad avvicinarsi e si vede che il telefonino è spento, a questo punto è vicinissima, alla mano ed al telefono, ma ancora le cose non sono chiare, ancora bisogna far vedere che non si tratta di un black out normale e la camera è stratta sulla mano, qualsiasi altro oggetto da mostrare necessiterebbe di uno stacco o di un ritorno indietro e invece Cruise sposta solo il polsino e c'è l'orologio già inquadrato, la macchina non si deve muovere. Perfetto.
La tecnica non basta (per carità!), lungi da me affermare una cosa simile, e La Guerra Dei Mondi è un buon film di fantascienza, asciutto e tirato che non si sporca le mani con altre faccende, non ha sottotrame o risvolti particolari (che nessuno tiri fuori il terrorismo!), la storia del divorziato che si riabilita come buon padre di famiglia riportando la figlioletta dalla madre è il pretesto narrativo per avvincere e non va più in là di quello. Tutto è incentrato sugli alieni, l'attacco e le reazioni della popolazione. Siamo di certo dalle parti di Jurassic Park e lontanissimi da Lo Squalo, ma del resto mi sembrerebbe davvero troppo pretendere tanto.
Il tanto criticato finale l'ho trovato molto molto appropriato, quasi che tutto si risolvesse con una botta di culo.
La Guerra Dei Mondi è intrattenimento di serie A, fatto e concepito con dei criteri di qualità ed un rispetto ed una fiducia nel pubblico che raramente si trovano anche nel cinema americano.





18 commenti:

frankie666 ha detto...

io ieri ripensandoci ho cambiato idea drasticamente... non mi è piaciuto per niente. Trovo che con la fantascienza non c' entra nulla (il che non lo reputo un problema però trovo sbagliato etichettarlo in modo tale...).... Gli alieni non servono veramente ad un tubo, entità completamente inutili (sceltà voluta e che apprezzo ma non mi piace come è stata realizzata) rimangono la tecnica e sicuramente la suspence di alcune scene (tuttavia non me la sento + di parlare di originalità trovo alcune contaminazioni evidenti...) questo è certo, ma non è il parametro + importante con cui giudico un film, anzi... Infine al contrario di te la botta di culo non la digerisco proprio, con tutto che è lo stesso del libro ma sono sicuro che Wells non l' avesse posto in questa maniera al lettore...

gparker ha detto...

Le contaminazioni ci sono e mi stabene, come mi sta bene il citazionismo anche quando è riferito a se stesso (scena del seminterrato come la cucina di Jurassic Park) perchè finchè è funzionale e non fine a se stesso non fa che arricchire il film.
E' chiaro che questo non è un capolavoro, è un bel film, che tratta un tema fantascientifico come un'invasione aliena, più che altro dal punto di vista della società, delle reazioni delle persone e dei governi (che è una tendenza tipica della fantascienza moderna). Poi il finale a botta di culo (benchè preso dal libro) costituisce la vera matrice originale, una cosa che francamente non si è quasi mai vista e che mi è molto piaciuta, perchè in effetti ad una cosa del genere non c'erano altri rimedi...

frankie666 ha detto...

mah... io il finale non lo riesco proprio ad accettare..., forse non per il modo in cui fallisce l' invasione, quanto per il fatto che mi viene presentato come un colpo di scena, un punto di svolta nella trama alla fine del film....
Per quanto riguarda le contaminazioni, non ho mai pensato che siano fastidiose, ma che non producono nulla di originale, quindi fondamentalmente che non aggiungono niente alle scene di suspence già viste in tanti altri film... Infine sono d' accordo sul fatto che in questo film si tratti l' invasione dal punto di vista della popolazione (degli invasi sarebbe più opportuno immagino), tuttavia mi sembra che l' invasione sia completamente indipendente dal resto del film... Serve solamente a creare avvenimenti nell' esodo dei personaggi e quindi nel progredire del film. Mi viene dunque da pensare che non sia altro che un sotterfugio utilizzato da chi ha scritto la sceneggiatura (David Koepp, se non vado errato, quello che ha scritto Era Mio Padre, Panic Room e Fight Club) per farcire la trama di alcune scene di tensione e di alcune scene arricchite dall' uso di intensi effetti speciali. Non so se mi spiego, in questo film se al posto degli alieni si utilizzava un' altrà entità si poteva tranquillamente ottenere lo stesso risultato. Per questo sono portato a dire che non si tratta di fantascienza...
Inoltre questo non è detto che sia un male, la guerra dei mondi, che sia il romanzo o il film, tratta di un invasione e di come la popolazione invasa è costretta a reagire. Questo se affrontato seriamente immagino sia un tema complesso, e a mio modo di vedere nel film è affrontato in maniera superficiale mostrando due o 3 scene ovvie di folla in preda al panico....
Concludo dicendo che ho pensato molto ad un film da paragonare alla Guerra Dei Mondi, sullo stesso genere anche perchè trovavo il paragone con Independence Day abbastanza difficile. Alla fine ci sono riuscito, la premessa è che il film in questione quando l' ho visto non mi aveva colpito per niente anzi l' avevo completamente rimosso, tuttavia è terribilmente simile a La Guerra Dei Mondi e lo trovo sicuramente migliore, si tratta di The Day After Tomorrow (L' Alba Del Giorno Dopo di Roland Emmerich).... Catastrofe Ambientale e reazione della popolazione + viaggio disperato di un padre per andare a salvare il figlio intrappolato in una New York gelata.... Il tema è molto simile a quello de La Guerra, gli effetti speciali sono sicuramente di ottima qualità e secondo me viene trattato il tema della catastrofe in maniera molto migliore di come sia trattato il tema dell' invasione ne la guerra... La tecnica o la realizzazione sono assolutamente imparagonabili su questo siamo d' accordo, Spielberg vola in un cielo dove pochi altri si sono librati, proprio per questo da lui mi sento di esigere prodotti diversi dalla media, e sono propenso ad essere molto + severo nei giudizi....

Mariolone ha detto...

Daccordo su tutto...ma vogliamo scherzare riguardo al finale!!!!! Non spiega una minchia...non si fa così ci vuole un finale che dia un senso

Anonimo ha detto...

Il film non è bello, di più, il finale ci sta, mica volevate il solito eroe americano che va sotto il tripode alieno con bomba in mano e si fa saltare in aria gridando "Viva gli Stati Uniti d'America!"? Bello lo score di John Williams, anche se sarebbe ora che Spielberg si trovasse un altro compositore di fiducia.

gparker ha detto...

Frankie, sono daccordo sul fatto che la fantascienza sia un pretesto anche se lo è per narrare una storia di suspense, che se ci mettevamo i terroristi era uguale, ma questo onon è un problema. Riguardo al resto non mi trovi daccordo, penso che sia un film che si lascia vedere, piacevole che non irrita e tanto basta per essere buono. I capolavori certo sono altra cosa.

Mario non sono convinto che vada spiegato tutto, io addirittura avrei preferito che non si spiegasse come mai gli alieni ad un certo punto muoiono, avrei preferito morissero e basta, per cause a noi ignote (crollo del fronte interno? colpo di stato su marte?), percui il finale mi è sembrato ci stesse proprio, l'idea che non erano adatti al pianeta ed il fatto che pare c'abbia detto culo.

Anonimo, si certo, ci mancava solo independence day....

Mariolone ha detto...

no...io continuo a rosicare...io voglio la scena col presidente degli stati uniti ferito e sanguinante che trasmette da un network d'emergenza e spiega a tutti come uccidre gli alieni,e nel frattempo comunica via piccione la stessa notizia in tutto il mondo

gparker ha detto...

Non ci sto.

frankie666 ha detto...

anonimo, non so se hai letto quello che ho scritto ma non ho assolutamente parlato di independance day (anzi personalmente ritengo il paragone abbastanza superficiale, ma visto che lo paragonate tutti mi adeguo pure io)... Inoltre non sono d' accordo quando dite che non si tratta di un americanata (pure sul finale cari miei)....
Capo non ho detto che è irritante, ma che è schematico e terribilmente lineare, non ho detto che non è piacevole ma che siamo terribilmente sul filo della banalità e del dejà vu... Inoltre è terribilmente povero di idee... Infine non ho detto che non si lascia guardare ma che oltre alla bravura di Spielberg (o è la troupe?) come regista, il film non ti lascia nulla (ti sfido a rivederlo, anche fra un anno....)
Infine, e lo ripeto per la 5 volta non ho detto che il fatto che dell' invasione si parli appena sia un problema....
Penso che se il regista di questo film non fosse Steven Spielberg avrei letto recensioni e commenti molto diversi per lo meno sullo svolgimento del film (il regista andava comunque glorificato)....
Penso per concludere che se il film fosse stato come dice Mariolone, sicuramente NON sarebbe stata una americanata maggiore del film che abbiamo visto, e sicuramente, io e mariolone almeno, ci saremmo divertiti molto di +.
W independance day.

P.S. sperando che Steven Spielberg legga questo blog: "dear Mr Spielberg, I personally think that War Of The Worlds was an ugly movie, but this doesn't mean that i' ve lost my faith in you as a director. I' ve read on the net that one of your next movies could possibly be the fourth episode of Indiana Jones, so, since i' m a big Indy fan, i can' t wait to see it. Please do your best, and do it soon...."
Poi diciamo le letterine di babbo natale...

gparker ha detto...

Daccordo sul fatto che questo film non metta e non levi nulla ma assolutamente non trovo il finale banale, anzi, sarebbe stato banale qualsiasi altro finale. Ma gli alieni che muoiono senza uno scontro è la vera originalità. Anche se mutuata dal libro.

frankie666 ha detto...

il modo in cui ha termine l' invasione non è banale è vero, è solamente ridicolo. Il finale del film è l' apogeo (se preferisci dico l' acmè visto che ormai l' ho imparata...)dell' americanata...

Andy Versus detto il RA ha detto...

non capisco perchè... e poi perchè ti stupisci tanto, in fondo il film che sei andato a vedere mica era russo...

frankie666 ha detto...

no per carità, non dico che mi stupisco... ne che ce l' ho con i film americani (anzi... stasera forse ci scappa La Terra Dei Morti Viventi e sono stragasato...)... Dico solo che non trovo giusto che si bolli Independance Day come un americanata e questo film no...

gparker ha detto...

Se per americanata si intende un film dove ogni realismo viene superato a favore di una celebrazione futile e senza spessore dell'eroismo e dei valori patriottici propri del popolo americano, il tutto condito con una barca di soldi, botti ed esplosioni assolutamente non funzionali, allora Independence Day è un'americanata e La Guerra Dei Mondi no.

Pautax ha detto...

E cosa dire di Giovannona Coscialunga? A me le citazioni fatte da Spielberg al cult movie italiano paiono proprio lampanti. A cominciare dalle chilometriche zampe dei tripodi.
Come non citare poi le palesi somiglianze con Rain Man. In entrambi i film, infatti, i protagonisti utilizzano talvolta le automobili per spostarsi da un luogo all'altro. Se non avete notato dettagli come questi, così evidenti, beh...ragazzi!

gparker ha detto...

non hai assolutamente torto pautax, concordo sul fatto che si esagera nel cercare in ogni cosa una citazione. Molti elementi alla fine sono cose già viste perchè entrate nella grammatica dei film di questo genere negli anni e quindi non sono più citazioni.
La citazione è una cosa più raffinata che non si trova lampante e a mazzi se non in certi autori noti per questo, come per esempio Tarantino o DePalma. E cmq anche in questi casi è sempre un uso funzionale ecc. ecc. e tutte le cose che si dicono in questi casi.

Anonimo ha detto...

Non solo concordo con chi ha scritto questa recensione, ma concordo anche con questo commento : "Il film non è bello, di più, il finale ci sta, mica volevate il solito eroe americano che va sotto il tripode alieno con bomba in mano e si fa saltare in aria gridando "Viva gli Stati Uniti d'America!"? Bello lo score di John Williams, anche se sarebbe ora che Spielberg si trovasse un altro compositore di fiducia."

Insomma bellissimo film e a mio dire entra a far parte dei capolavori del cinema di questi anni.

Anonimo ha detto...

quando arrivano alla casa di lei e passano la notte nello scantinato ....beh quella è l'unica pecca ...un aereo in frantumi distrugge tutta casa e il vicinato...però-----la macchina è nuova persino lavata :D e con un bel vialetto tra le macerie per andare a fare spesa XD .....lol......oddio ....va bé comunque per il resto un film degno di essere chiamato film ..certo effetti speciali non mancano anche se ripetitivi ma l'effetto è molto buono .. beh il finale diverso dal solito lascia il segno tutti si sarebbero aspettati lui che si fa scoppiare con una cintura di granate nel tripodi madre ..però questo è un finale che ti lascia pensare .. degno del film ..ma sono morti perché hanno respirato i pollini e tutte quelle sostanze presenti nell'aria??? ...eh si che botta di culo... ma gli scudi si sono disattivati per quale motivo?? va bé bellissimo film ...voto 8/10