26.7.07

Blades Of Glory (id., 2007)
di Josh Gordon e Will Speck

Share |


Arriva in Italia a pochi mesi dall'uscita americana Blades Of Glory che presenta al pubblico italiano Jon Heder, dopo che Napoleon Dynamite è passato praticamente inosservato nelle sale e School Of Scoundrels non è mai uscito.
Il film lo vede in coppia con Will Ferrell che rappresenta, dopo il tristissimo tramonto di Adam Sandler e il passaggio ad un cinema leggermente diverso del vate Ben Stiller, il top nel cinema demenziale americano, insieme danno vita ad un duo di pattinatori che si odiano ma che sono costretti a gareggiare in coppia.
Assurdo, stupido e demenziale Blades Of Glory è più nelle corde di Ferrell che in quelle di Heder che si adatta con un ruolo più in linea con la sua comicità mimica e scoordinata.
Ad essere preso di mira, in maniera assolutamente benstilleriana (che ad ogni modo produce la pellicola) , è il mondo del pattinaggio su ghiaccio sia singolare che in coppia.
La sceneggiatura è abbastanza stanca e sa convincere solo in alcuni punti (la mossa speciale provata solo in Corea Del Nord) e la regia assolutamente ordinaria, percui tutto il divertimento è sorretto dai due attori, in particolare da Will Ferrell capace di essere divertente anche in assenza di battute memorabili.
Interessantissimi gli effetti speciali in grado di rendere convincenti le impossibili evoluzioni sui pattini dei due attori.

LE TECNOLOGIE DEL FILM

1 commenti:

Angelo ha detto...

Will Ferrel è un grande, la pellicola dove ha dato il meglio di se, secondo me, è Old School.