19.6.05

Batman Begins (id., 2005)
di Christopher Nolan

Share |

Perchè andare a vedere Batman Begins (specialmente quando in giro ci sono Kung Fusion e il nuovo di Kim Ki Duk che anche ancora non si sono visti)? Per Christian Bale? Per Christopher Nolan? Per Batman? Un po' per tutti e tre i motivi, ma soprattutto per l'ultimo. Ho visto quasi tutti i film tratti da fumetti (non ce l'ho fatta a vedere anche Catwoman ed Elektra), probabilmente perchè sono stato un fumettaro accanito, ma anche perchè alla fine è una dimensione della produzione all'americana che proprio perchè fatta in massa comincia ad ottenere un senso se vista nel suo insieme.
Per esempio la saga di Batman ha visto un esordio meraviglioso a fine anni '80 con il Batman di Tim Burton interpretato da Michael Keaton (e con Jack Nicholson a fare il Joker...), conoscendo anche un seguito discretamente all'altezza del primo. Atomsfere alla Burton (che poi erano le stesse della fase "oscura" dei fumetti di Batman), mondo noir-gotico e una storia che reggeva (forse reggeva più quella del secondo che quella del primo) e poi lo sfruttamento commerciale da parte di Joel Schumacher con Batman Forever e Batman e Robin, cui va concesso almeno l'onore delle armi per aver tentato di distaccarsi dai primi, di fare qualcosa di diverso, anche se questo qualcosa si è rivelato di dubbio gusto. Le atmosfere dark-kitsch, le storie un po' campate in aria, i riferimenti alla serie anni '70 (quella sì un cult!) e gli interpreti francamente discutibili, avevano in me creato un certo senso di disaffezione per il Batman cinematografico (giammai per quello cartaceo!). Ma Batman Begins mi ha decisamente riconciliato.
Non che ci sia nulla di nuovo e non che offra chissà quali spunti innovativi, ma è ben girato, ben interpretato e ben scritto. E' un film che fila dall'inizio alla fine e intrattiene davvero. Un film di europei (pare che Nolan si sia portato dietro la sua troupe abituale), su un personaggio tipicamente americano.
Christian Bale è decisamente il Batman più credibile che si sia mai visto, chi ha letto i fumetti sa cosa intendo. Espressioni del viso sotto la maschera, posizioni, atteggiamenti, sguardi... "Si può avere più Batman di così? No." parole di Bale. Inoltre manca totalmente uno dei principali difetti del blockbuster americano che non potrei definire in altro modo se non "il senso della cazzata" (che è quell'elemento che porta all'americanata), cioè non ci sono mai momenti di fastidiosa incredulità in cui te ne vorresti andare perchè ti senti preso in giro e trattato da cretino, quei momenti in cui vorresti urlare: "Va bene che sono qui per vedere un blockbuster ma non posso accettare tutto perchè me lo imponete cazzo!".

Poi un giorno si farà un discorso a parte sul fatto se Christopher Nolan sia o meno un regista serio... Ancora non l'ho capito. E anche su perchè Joel Schumacher sia stato capace di così tanti abomini a fronte di film invece intensi come Un Giorno Di Ordinaria Follia e Tigerland. E infine anche su che accordi stia siglando Frank Miller con Hollywood, pare che non si possa fare un film se non è tratto da una sua opera.






14 commenti:

frankie666 ha detto...

Voi con la frequenza con cui andate al cinema mi state sempre di + costringendo ad andarci da solo... Mo io co chi lo vedo sto film, cor cane?

Andy Versus ha detto...

No, con Veronica.

gparker ha detto...

Se Veronica non può con Vale...
Io pensavo andassi con lui, se no ti chiamavo cazzo.

frankie666 ha detto...

non ho capito un tubo di quello che dite.... Vabbè non è un problema....

gparker ha detto...

Lascia stare il riferimento a Veronica. Cmq credevo tu andassi con Vale...

frankie666 ha detto...

No io pensavo che tu fossi andato con Vale e gli altri... beh allora almeno ho qualcuno con cui vederlo....

valerio ha detto...

si. lo vedrò.anche se ho un pò paura...nonostante la tua recensione sia positiva, mi rimane la paura di vedere un film/fumettone stile "dardevil"...anche perchè i film su i supereroi fanno tutti cagare, a parte i primi batman e i due uomo ragno...inarrivabili.ma vedremo.

gparker ha detto...

Ci stiamo dimenticando di Hulk, fin'ora il migliore dopo Batman di Tim Burton. Ma quello è piaciuto solo a me.

frankie666 ha detto...

no eccomi fratello, non lo reputo il miglior dopo Batman (per me vengono prima Spider Man I e II, e Blade I e II (per me un gioiellino)), ma rimane un bel film.... Perlomeno mi sono divertito quando lo sono andato a vedere... Devo dire una cosa però nonostante la tua recensione mi faccia sperare bene, anche io come Valerio sono abbastanza spaventato da questo Batman....

gparker ha detto...

E' un bel prodotto. Magari tra un mese non te ne ricordi, ma la serata ti passa per bene e ti sei visto un film che fila senza intoppi. Come un treno nella notte.

Valerio ha detto...

Ecco, Hulk mi ha fatto veramente cagare...non mi è proprio piaciuto, lo reputo veramente brutto,cioè,lo vedi e su due ore di film ci sono tre cose ( e non di più!) che ti gasano, mentre l'uomo ragno batman e Blade ( che mi ero scordato) ti intrattengono un pò di più!

gparker ha detto...

Blade mi è piaciuto ma fino ad un certo punto. Hulk ha altre finalità, non è pure intrattenimento, non è tutto ritmo, ha anche un altro approccio, è l'unico film da fumetto (Sin City a parte) ad essere più fumetto che film, è quello con l'adattamento minore e non parlo solo dal montaggio, ma anche della tipologia di storia, dello svolgimento, dei personaggi, mi ha dato l'idea proprio che la storia fosse presa pari pari da un fumetto.

Er Compatto ha detto...

Un bel film anche se un pò mi ha annoiato, deludente lo score a mezzi tra Hans Zimmer e James Newton Howard da 2 così ci si aspettava di meglio, solo 2 tracce su 12 sono belle (per essere precisi la 2 e la 3) orrendo il tema principale che vuole simulare il battito di ali di un pipistrello.

Luigi Corrias ha detto...

Attenzione rivelazione sul finale

è un brutto film...

nel senso che lo scopo era dare uno spessore di crediilità ad un personaggio tratto dai fumetti...

renderlo un film di genere noir..

Ebbene le sciocchezze del allenamento Ninja in Tibet e della setta Ninja che vuole distruggere Gotham fanno perdere credibilità al film noir..

La magia del tetro fumetto invece è andata completamente smarrita nel tentativo di trasformarlo in film Noir..