2017/2018

2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

14.10.06

Nightmare Detective (Akumu Tantei, 2007)
di Shinya Tsukamoto

IN CONCORSO
FESTA DEL CINEMA DI ROMA 2006

Quello che sulla carta (ma solo lì) dovrebbe essere il vincitore designato della Festa arriva con un film insolito per lui. Nightmare Detective inizia con una presa in giro divertente dei J-horror e si svolge in maniera incredibilmente lineare e con solo qualche sequenza degna del nome che porta. Addirittura sono utilizzate le figure archetipe del cinema (il nemico, la donna caparbia e indifesa, l'eroe salvatore), per raccontare una storia che non è troppo distante da Nightmare di Wes Craven.
Tsukamoto si concentra sugli i sogni, e meglio sugli incubi, sulla loro funzione sociale e sul desiderio inconscio dell'uomo metropolitano di morire. "Non sapevo di volermi suicidare!" urla una delle vittime in un suo sogno, mentre nella realtà si tagliuzza con un coltello e Tsukamoto si ritaglia il ruolo di un uomo che a seguito di un malsano tentativo di uccidersi è diventato un demone del suicidio che intercetta chi deidera di morire e li perseguita negli incubi facendo in modo che mentre sognano nella realtà si uccidono.
Mi sento di poter dire tranquillamente che è altamente sotto le aspettative, Tsukamoto viene a patti con la narrazione e perde la sua forza eversiva, quella di saper comunicare per immagini e non per parole. Rimane il merito di saper fare un cinema terrificante senza usare suspense e suggerendo invece di mostrare.


Alla conferenza stampa, Tsukamoto dichiara di essersi ispirato alla paura che da piccolo aveva di avere incubi e che tuttavia gli metteva un po' di allegria (è pur sempre il regista di Tetsuo) e soprattutto dichiara che il suo è un film che come sempre esplora il rapporto dell'uomo moderno con la metropoli, le sue paure e i tmori che vengono dalle tecnologie (la morte arriva (come spesso nei film giapponesi) annunciata dai telefoni cellulari).
Posta un commento
Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.