21.10.08

La Perfezionista di Cesare Lanza, un mistero cinematografico

Share |

Ho già riportato le mie difficoltà nel cercare di andare a vedere in sala (per lavoro) La Perfezionista, film italiano invisibile come ce ne sono e ce ne sono sempre stati tanti. Ma che a differenza degli altri non vuole farsi vedere, non risponde alle chiamate, non invia i DVD alle testate, non fa promozione nemmeno gratuitamente in rete.
Casi simili esistono già si tratta di film che per un motivo o per l'altro passano in sala per il tempo minimo consentito senza voler essere visti, subito pronti per altre destinazioni (cioè la televisione) dove arrivano con il prezzo del film di sala o semplicemente destinati al fallimento per non dover rimborsare i soldi (già intascati) dei contributi statali (anche questa è una vecchia storia di cui già si parlò).
Alla fine però ce l'ho fatta a vederlo (anche se in una proiezione assurda dove in sala c'erano altre due persone di cui una aveva prestato la casa per girare gli interni e l'altro era il bigliettaro che la sera precedente mi aveva sconsigliato di vederlo) e i dubbi sono aumentati. Decisamente il mistero si è infittito.

19 commenti:

Comante Eginetico ha detto...

bel post.

frankie666 ha detto...

è cosi intrigante questa storia...

Giangidoe ha detto...

Ho recuperato il post del 2007 sui contributi statali: decisamente chiarificatore.

gparker ha detto...

in realtà quello era un articolo per Repubblica, una specie di microinchiesta. Fu una cosa tostissima che sembrava Tutti Gli Uomini Del Presidente, perchè nessuno voleva parlare.

Valido ha detto...

Facile che lo conosci gia', ma in caso contrario ti volevo appassionare al caso "Manos - Hands of Fate", che e' un caso diverso ma per certi aspetti me l'ha ricordato lo stesso.

http://en.wikipedia.org/wiki/Manos:_The_Hands_of_Fate

Io ho trovato il dvd integrale a soli $4, e ti assicuro che ne vale la pena...

gparker ha detto...

lo sapevo che ti stavo stuzzicando con questi post.
No non lo conoscevo ma ora mi metto in pari.

Compatto 2 ha detto...

Cristo Santo Gabriele, Cristo Santo.

gparker ha detto...

Cosa?
Che c'è?

Compatto 2 ha detto...

Eh lo so io che c'è. te vai a vedere un film de Cesare Lanza, l'uomo che a Buona Domenica istigava Sgarbi ad urlare di più.
Tengo a precisare che io non vedo Buona Domenica.

frankie666 ha detto...

ma che spettacolo.

Questo è un vero coup de theatre.

frankie666 ha detto...

aggiungo anche che non mi sarei mai aspettato di trovare in questo blog una foto di Loredana Lecciso.

Thomas Morton ha detto...

Post-modernismo all'ennesima potenza.

gparker ha detto...

Signori è iniziato per doveri di lavoro ed è sfociato in un caso curioso.

l. ha detto...

secondo me c'entrano le scie chimiche.

btw anche da noi c'è un numero minimo di spettatori che addirittura è 4, per coprire il rimborso spese al proiezionista(se il film non si fa non lo prende).

gparker ha detto...

Mi è sembrato di capire che lì il proiezionista era di casa. Una cosa in famiglia...

l. ha detto...

sì vero, però siccome il proiezionista ha anche la responsabilità della pellicola (ritiro, montaggio, smonatggio etc.) e tocca sempre ai soliti, è stato stabilito che ricevano un rimborsetto.
Non capisco il numero minimo di spettatori nel caso di un cinema che ha gente stipendiata, a meno che non sia l'ultimo spettacolo di un monosala e i dipendenti possano così andare a casa prima.

Anonimo ha detto...

Qualcuno sarebbe così gentile da linkare il post sui contribuiti statali? Vorrei leggerlo e Google non mi ha aiutato (i title dei post sono tutti uguali).

Grazie,
Giacomo.

gparker ha detto...

è già linkato, basta che clicchi nel testo su "si parlò" che è in blu.

Alberto Di Felice ha detto...

Sì, una cosa incredibile. Su Google non si trova una sola foto del film. Non una. Una cosa rara, assai rara.