4.1.06

Me And You And Everyone We Know (id, 2005)
di Miranda July

Share |

Strapremiato al Sundance Film Festival, a Cannes e in molti altri festival minori, diretto da una finta esordiente (Miranda July che è anche una degli interpreti principali) che viene da una lunga esperienza di corti, Me And You And Everyone We Know è una commedia di stile prettamente moderno con molte velleità intellettual-poetiche.
Ha riscosso anche grandi favori di critica, ma personalmente non mi ha convinto per nulla. Carina e divertente la messa in scena anche se tante trovate originali, sono si intreressanti ma sembrano messe lì per farne bella mostra e non perchè siano funzionali alla narrazione. Nel complesso mi sembra più che un bel film un film furbetto che cerca in tutti i modi la benevolenza dello spettatore mostrando un universo con il quale non si può che simpatizzare in un modo fresco e (orrore orrore) "giovane".
Si è parlato nel presentare questo film di una somiglianza con il modo di fare commedie di Woody Allen. Non solo l'affermazione è totalmente fuori luogo perchè sono modi di fare cinema agli antipodi, uniti forse unicamente dal fatto di rappresentare un universo dove i rapporti umani sono difficili e transitori, ma soprattutto mentre una delle caratteristiche più originali, meritevoli e gratificanti del cinema alleniano è il fatto che la sua visione del mondo non sia in primo piano ma sullo sfondo, nel caso del film di Miranda July la solitudine cronica dell'individuo moderno è il film, non ne costituisce il sottotesto ma il testo esplicito. I personaggi, banali e stereotipici, non sono nemmeno funzionali ad sceneggiatura che ne metta in crisi o in evidenza luci, ombre ecc. ecc. Bensì interagiscono in uno sfondo che esalta il banale attendere le aspettative degli spettatori.
Molto carina la scena delle scarpe con scritto Me e You, ma decisamente scontata quella del ragazzo mulatto che indica in un foglio pieno di punti e punti e virgola "Questo sono io".

L'inquadratura nella foto centrale deve essere presente in ogni film che va al Sundance festival?





13 commenti:

L. ha detto...

hai ragione te... ma io mi sono innamorata della bambina che colleziona elettrodomestici.
e quando ami almeno un personaggio un film non è poi tanto male.
poi vabbè sono film sundance, che pretendevi? questo a me pare un pochino sopra la media.

la regista sta dietro anche a questo progetto:
http://www.learningtoloveyoumore.com/
ancora non ne ho capito le finalità, ma penso che in qualche modo aderirò.

gparker ha detto...

Si è un filmetto così.... Che vale poco, ma mi ha dato fastidio che se ne è parlato (non nei blog) come un evento cinematografico...

L. ha detto...

ah sì? no dai... io non avevo praticamente sentito nessuno parlarne bene. son andata per far piacere al boyfriend che aveva voglia d'andar al cine, sicchè con questo spirito va bene tutto. poi mi sa che son meno bocca scelta di te...

gparker ha detto...

Avevo letto recensioni buone sui giornali, pure FilmTv che di solito è attendibile.....
Non direi proprio che sono di bocca scelta. Ho solo le idee chiare su quello che mi piace, che forse vuol dire essere più limitati...

L. ha detto...

essere di bocca scelta mica è un difetto... del resto a guardare molti film lo si diventa per forza.

Valerio ha detto...

concordo con tutto. Un'altro film pronto per il tunnel del dimenticatoio, solo che è stato adulato un pò più degli altri...

Lele ha detto...

Du palle...

Anonimo ha detto...

non so chi tu sia, avevo letto solo recensioni di film "colti" su questo blog ed ero abbastanza d'accordo con te ma da questa MI STACCO IN PIENO. i filmetti sono altri, non questo, e se qualcuno ancora ci vuole donare qualche espediente per sognare (ok, seppur scopiazzato da qualche altra parte), sarebbe meglio chiudere le bocche e intenerirsi, invece di sparare sempre sentenze snob. ufff...

gparker ha detto...

Perche' snob? semplicemente non mi e' piaciuto.
Alla fine di tutto non mi ha convinto, non e' riuscito a comunicarmi davvero quei sentimenti di cui tratta.

Cris Favento ha detto...

Adesso che ho letto tutti i vostri commenti mi viene voglia di rivedere il film... A me era sembrato buono, con molti spunti originali ed esteticamente curato.
Cris

Anonimo ha detto...

il film è fantastico

Anonimo ha detto...

sinceramente nn abbiamo capito il senso di questo film... non ci ha trasmesso nessun messaggio, nessuna emozione...

gparker ha detto...

Noi nel senso di popolo italiano o è solo un plurale maiestatis?