2017/2018

2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

19.9.08

Il Matrimonio di Lorna (Le Silence de Lorna, 2008)
di Jean Pierre e Luc Dardenne

POSTATO SU

Lo dico subito: a me lo stile molto marcato e radicale dei Dardenne piace, il loro modo minimale eppur estremamente complesso e raffinato di mettere sullo schermo storie di uomini e donne per un motivo o per l'altro ai margini e alle prese con qualche piega legale che si abbatte sulla loro vita già derelitta mi avvince e i loro film che raccontano di esseri umani più che di fatti mi affascina.

Dunque dovrei suonare abbastanza veritiero quando dico che Il Matrimonio di Lorna, che rispetto al passato è molto più parlato e che ha un intreccio e una scrittura decisamente più complessi, è solo leggermente inferiore al resto della produzione.

Il silenzio di Lorna del titolo originale è quello delle cose che Lorna sa e non dice, è quello che pensa di fare e non dichiara ed è quello che nasconde a se stessa. In mezzo ci sono una serie di colpi di scena non inusuali a chi conosce i fratelli belga e la solita dose di melanconia mascherata da vita quotidiana. In più però c'è Lorna (impossibile non pensare a Russ Meyer ogni volta che la si nomina...) che, come in Rosetta, è il film. La seguiamo ovunque, stiamo indubitabilmente con lei e anzi cerchiamo di capirla.

Si potrebbe infatti dire che tutto il film non segue la protagonista ma cerca di capirla nelle sue scelte e nei suoi repentini cambi di opinione e di obiettivo. Ed è questa la principale differenza zon il passato. I Dardenne sembrano sorpresi quanto gli spettatori quando la loro protagonista presentata con fiera freddezza mostra (senza cambiare mai espressione del volto (che è il vero marchio dardenniano)) di essere invece insospettabilmente preda dei sentimenti come gli altri, (tanto da mentire anche a se stessa) e questa volta decidono di cercare di capire come mai, cosa le si agiti dentro.

Da antologia il cammero di Olivier Gourmet. La definizione stessa di immancabile.
Posta un commento
Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.