2017/2018

2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

24.7.09

La Gabbianella e Il Gatto (1998)
di Enzo D'Alò

GIFFONI FILM FESTIVAL
OMAGGI

Questo è il primo e l'ultimo film di D'Alò che vedo nella mia vita. Raramente mi sono trovato a dire una cosa simile (e già lo so che non manterrò fede a questo proposito) ma del resto raramente avevo visto un film talmente irritante e mal fatto.
L'idea di cinema per bambini di Enzo D'Alò non è solo stantia e vecchia di decenni (che sarebbe il meno) ma anche arrogante, ignorante e offensiva.

Si inquadrano i bambini come individui in grado di recepire uno ed un solo linguaggio, quello semplificato fino all'inverosimile, e meritevoli di opere che raccontano una storia solo per insegnargli qualcosa. Ma l'insegnamento come lo concepisce D'Alò non è una visione di mondo edificante (che è la strada solitamente più praticata dal cinema americano, anch'esso comunque questionabile) quanto un più provinciale ed ignorante nozionismo.

Tutto La Gabbianella E Il Gatto è un lungo elenco di vocaboli, significati, nozioni e stereotipi sulla “cultura” da scuola elementare. Per altro con degli errori (la storia del cavallo di Troia sarebbe raccontata nell'Iliade, si dice) che costituiscono solo la parte più evidente dell'ignoranza di fondo del progetto. Che poi i bambini magari gradiscano pure il film non centra nulla con la bontà dell'opera in sé ma semmai ha più a che vedere con la magnanimità che i bambini stessi hanno nei confronti del cinema d'animazione e dei temi solitamente a loro cari (di cui D'Alò abusa, allo stesso modo in cui Michael Bay abusa dei corpi femminili a noi cari).

Fermarsi all'idea che un bambino non sia degno di una storia che abbia sentimenti ed emozioni seri, significati da decodificare, uno stile visivo degno di questo nome e infine personaggi che siano in grado sul serio dire qualcosa è una concezione nemmeno vecchia, è oscurantista!
Vecchio è Pinocchio di Collodi, una storia delirante e psichedelica dai mille livelli di lettura, La Gabbianella e Il Gatto è un film, e prima ancora un progetto, buono per genitori pigri e svogliati che non si curano minimamente dei possibili mondi interiori o dell'educazione all'immagine dei propri figli ma ipocritamente esigono materiale per loro rassicurante.
Nei cinema in cui proiettano queste cose dovrebbero fare delle retate.
Posta un commento
Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.