2017/2018

2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

17.3.09

Padre e Figlio (Otets i syn, 2003)
di Aleksandr Sokurov

Straordinario il modo in cui Sokurov si prefigge esplicitamente di raccontare i sentimenti puri e come poi effettivamente ci riesca nel dittico Madre e Figlio e Padre e Figlio.
Seguendo percorsi anticonvenzionali va all'essenza dei rapporti tra parenti, al diverso modo di relazionarsi, espandendo quell'idea particolare di rapporti di forza e sentimentali fino all'estremo. La madre in punto di morte e il figlio che la porta in giro da una parte e il padre giovane, forte e bisognoso d'affetto con cui giocare a pallone sui tetti e con il quale discutere di "azioni" di cosa "sia giusto fare" dall'altra.

Su tutto però trionfa un modo in primis istintivo di concepire questi rapporti che poi è il medesimo che si trova in Aleksandra, che si poteva anche chiamare Nonna e Nipote per come riporta il medesimo schema e il medesimo tipo di affettività carnale tra parenti nella cornice di un rapporto nonna/nipote. Un modo di sentire tutto fatto di contatti tra corpi.

Movimenti di macchina estremamente ampi e ariosi inusuali per Sokurov, specialmente nelle parti sui tetti (idea splendida quella!) dove regna un dolly utilizzato con garbo tutto particolare.
E' veramente sorprendente come Sokurov riesca a produrre senso attraverso i colori virati, le immagini, una colonna sonora a tappeto che non molla mai e continue suggestioni nemmeno fosse Lynch.

Si tratta di film assolutamente incomprensibili se visti doppiati poichè tutti gli attori recitano in un curioso sussurro continuo (doppiato anche in lingua originale e non in presa diretta), che rende le atmosfere già di loro alterate e stilizzate da mille artifici ancora più sognanti, irreali e sospese.

Non voglio fare quello che trova i riferimenti di tutto e riconduce tutto ad una matrice, tuttavia è difficile pensare che sia casuale la somiglianza tra il set sui tetti (foto a sinistra) e la prima fotografia mai scattata.
Posta un commento
Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.