2017/2018

2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

1.2.06

La Cura Del Gorilla (2006)
di Carlo A. Sigon

Trasposizione cinematografica di un libro noir di Sandrone Dazieri, di cui lo stesso Dazieri ha curato la sceneggiatura. E non si direbbe. Non si direbbe che a curare la sceneggiatura è stato uno scrittore perchè la prima cosa che fa acqua in questo film sono le battute, la seconda è la recitazione.
Un mistero. Eppure gli attori sono tutta gente brava, in particolar modo Bisio....
A parlare per me è il livore, mi aspettavo molto da questo film e sono rimasto delusissimo. Il personaggio del Gorilla, non è una novità certo (la doppia personalità è vecchi aquanto il cinema), ma è interessante, offre molti spunti e di sciuro è la cosa migliore del film. Per questo mi aspettavo molto, anche da alcune foto di scena viste prima del film mi sembrava che le atmosfere noir ci stessero... In realtà di noir c'è solo la fotografia, il resto è poliziesco da serie tv.
Noir è un'etichetta proprio sbagliata, non basta ambientare il tutto in periferia, tra disperati per fare un noir, questo più che un noir è un giallo. Un giallo il cui assassino non è difficile da scoprire e il cui intreccio non è poi così sorprendente. Ma soprattutto un giallo canonico che non porta nulla di nuovo e sfrutta la dinamica buono/cattivo della doppia personalità del protagonista nella maniera meno significativa.
Scialbo e incolore forse rendono l'idea.
Da notare che si è fatta una scelta, l'unica che ho apprezzato, di alleggerire molto i toni, riempiendo il film di senso dell'ironia e del grottesco (forse era inevitabile con Bisio) e proprio questi momenti più leggeri sono i migliori. Il resto è solo un rimestare in luoghi comuni e personaggi scontati che tra le altre cose non ci appartengono. Su tutti regna il personaggio del pirata informatico interpretato da Gigio Alberti, che è sì ispirato ad una persona che esiste realmente ma è mostrato nella più stereotipica delle maniere, per di più con una treccina sul pizzetto come il Samuel L. Jackson di Jackie Brown....
La colonna sonora spazia dalle tarantinate alle citazione da Sergio Leone (proprio palesi nella resa dei conti finale) e i colori desaturati mi hanno fatto pensare un po' a Romanzo Criminale (che trallaltro viene molto rivalutato dalla visione di questo film).





Posta un commento
Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.