21.9.05

Madagascar (id., 2005)
di Eric Darnell

Share |

Ero pieno di aspettative per questo Madagascar, i disegni vagamente rimembranti "Il Sogno" di Rousseau, l'ironia sullo stile di vita Manhattan e poi la firma Dreamworks mia avevano fatto credere che sarebbe stato un filmone. Così non è stato.
Madagascar è un cartone mediocre, neanche troppo divertente (solo i pinguini riescono veramente nell'intento), che sembra rivolto ad un pubblico molto più infantile di quello cui solitamente si rivolgono i cartoni in 3D.
Peccato perchè la messa in scena è accurata e le buone intenzioni ci sono tutte, anche qualche idea ogni tanto, ma nel complesso è davvero scialbo.
Stranamente bravi gli improvvisati doppiatori italiani (tranne Michelle Hunziker).





13 commenti:

frankie666 ha detto...

vabbè dai, non è niente di che... E per bambini piccoli... Non lo massacrare così....

gparker ha detto...

E' proprio questo, mi aspettavo un prodotto adulto, e un po' lo promuovono come prodotto adulto (la citazione da American Beauty che di certo un bambino non capisce).

frankie666 ha detto...

Tu ti aspettavi il film della pixar, dai.... manco l' era glaciale è così adulto su....

gparker ha detto...

L'era glaciale non è niente di che ma è moolto più carino!

Mariolone ha detto...

meglio l'era glaciale...anche se i pinguini sono molto spassosi

SVVV ha detto...

lo strazio più grande è dover sentire la Hunziker per un'ora.
che fastidio..

Valerio ha detto...

si i pinguini erano la cosa migliore.

Mariolone ha detto...

che ti ha fatto la hunziker? ha pure mollato quel pirla di ramazzotti...un uomo di una pesantezza unica

gparker ha detto...

Niente. Non sa doppiare.
Nè recitare.

Mariolone ha detto...

ma essendo una bella gnocca...ed anche simpatica(credo) tutte queste cose ovviamente non contano no?

gparker ha detto...

Ovviamente non contano quando non doppia...

Er Compatto ha detto...

Come sempre sono qui non per parlare del film ma dello score di Hans Zimmer creatore del famoso team Media Ventures che comprende compositori come Harry Gregson-Williams, John Powell, Nick Glennie-Smith, Klaus Badelt e il geniale e sempre bravo Mark Mancina. Prima di tutto bisogna dire che lo score per Madagascar doveva comporlo Harry Gregson-Williams e Hans Zimmer doveva comporre lo score di Kingdom Of Heaven, poi i 2 si sono scambiati i posti, ed ecco quindi Hans Zimmer in Madagascar e Harry Gregson-Williams in Kingdom Of Heaven. Mentre Gregson-Williams combina un macello con Kingdom Of Heaven, Hans Zimmer si salva con Madagascar, componendo uno score abbastanza divertente, come al solito Hans Zimmer fa vedere che è più un compositore d'azione che di commedie come si può sentire nella traccia Zoosters Breakout la migliore. Bravo Zimmer che rimedia al disastro di Batman Begins.

gparker ha detto...

che competenza...