2017/2018

2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

13.12.06

Commediasexi (2006)
di Alessandro D'Alatri


Non ho mai amato particolarmente i film di D'Alatri, benchè gli riconosca una cera abilità non mi sono mai lasciato affascinare nè dai temi trattati nè soprattutto da come sceglie di trattarli.
In questo caso si è voluto misurare con il pubblico natalizio. E' stato lui a dichiarare che voleva provare a fare film per il pubblico, cercando di andare incontro ai suoi gusti pur mantenendo il suo stile. E alla fine, in risposta alla classica domanda sulla guerra dei cinepanettoni ha detto che il suo film vuole essere un'alternativa, un gusto diverso, e l'ha definito quindi cinepandoro. Per questo, per il garbo, la leggerezza e la maggiore cura ai dettagli cinematografici questo film non può farcela. Non può essere un film di Natale.

Bisogna dire innanzitutto che il film è diverso da come viene promosso. Il personaggio principale non è Bonolis, ma Rubini. Il genere è la commedia all'italiana più elementare e il titolo è assolutamente pretestuoso. La trama invece è proprio quella di Una Top Model Nel Mio Letto.
Mai mi era capitato devo dire di vedere un film contemporaneo tanto simile alle commedie italiane anni '50, quelle con Sordi e Franca Valeri per fare un esempio. Fino almeno a tre quarti di film (poi l'intreccio decade e il film lentamente si affloscia arrancando fino alla fine) la struttura, il modo di presentare i personaggi e farli agire, il tipo di umorismo e di satira assolutamente politically correct della società sono identiche a quelle commedie (chiaramente con Bonolis che imita Sordi). Una commedia garbatissima che sembra diretta da Fabio Fazio.

Per questo non mi è piaciuto, o meglio l'ho trovato assolutamente innocuo e inutile. Non ho nulla contro la nostra tradizione ma non si può fare oggi un film come negli anni '50, si può riprendere quelle finalità e quell'idea di cinema (come fa Virzì nei suoi migliori film) ma non riproporre quello schema. Tanto più quando poi non si riprende lo schemo di chissà quali capolavori ma di quei filmetti girati in maniera industriale, tutti uguali e che si reggevano unicamente sulle trovate comiche di alcuni protagonisti.
Unica nota veramente positiva è il bell'assortimento di comprimari, tutti grandi attori, tutti calati in ruoli parodistici e tutti assolutamente funzionali.
Posta un commento
Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.