2017/2018

2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

2.11.05

La Sposa Cadavere (The Corpse Bride, 2005)
di Tim Burton

Presto presto subito a vedere La Sposa Cadavere, grandissima curiosità per il secondo lavoro in un anno di Burton e soprattutto per il ritorno all'animazione stop motion.
Superato il fastidio iniziale per i titoli di testa che riportano i nomi degli attori che NON doppiano nella versione italiana, il che non fa che ricordarmi ulteriormente che non godrò della voce di Johnny Depp, mi godo subito l'inizio con la descrizione del piccolo centro dove è ambientata la storia. Classico paesino simil-inghilterra vittoriana (ma la fiaba originariamente non era ebraico-russa?) adattato alle Burton-esigenze, tutto virato sui toni del grigio, volti tristi e monotonia imperante. Aahhhhh! Mi ero dimenticato lo splendore di Burton quando si diverte a spingere sul gotico... Bello tutto: personaggi, volti, musica e movimenti.
Da subito è evidente poi quali siano i passi in avanti rispetto a Nightmare Before Christmas, dove tutto era ripreso in un campo che definirei medio, nè troppo vicino (primo piano), nè troppo lontano (ampi spazi o panorami) per ovvi motivi di difficoltà a muovere la macchina negli angusti spazi dei mini set e per l'impossibilità di costruirne di così grandi da prevedere fondali credibili. Qui invece, un po' facendo tesoro delle esperienze passate, un po' aiutandosi con la computer grafica, è pieno di piani ravvicinati, grandi panoramiche ed inquadrature tipiche del cinema non animato e secondo me ci guadagna tutto. Una sequenza come quella della prima canzone quando Victor arriva nell'al di là non sarebbe stata possibile in Nightmare, e sarebbe stato un peccato perchè vale.
Della storia inutile dire, è carina ma pretestuosa dal momento che si parla di un film di Burton dove vanno necessariamente analizzati:
- la figura del e/o dei reietti, che poi sono sempre migliori degli integrati
- il mondo dei freak
- una figura maschile inadatta alla vita sociale tradizionale
Topoi burtoniani che non hanno ancora stufato, ma siamo lì lì...
Certo quando si entra nel mondo dei morti, vivace, colorato e pieno di trovate fantasiose nonostante la bellezza si rimpiange un po' il modo con cui è trattato il mondo dei vivi. Eh si, perchè è lì che Burton dà il suo meglio, lì c'è il vero pathos, lì le soluzioni meno evidenti ma più ardite, lì insomma ci sguazza proprio.
A me La Sposa Cadavere è piaciuto esattamente come mi piacque Nightmare Before Christmas, un cartone molto carino. Esattamente quello che mi aspettavo, Burton non mi ha sorpreso e non mi ha tradito, e già non è poco.
Un solo interrogativo, sollevato da Frankie666 a fine visione: "Ma Jhonny Depp non canta?"





Posta un commento
Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.