28.8.07

Hot Fuzz (id., 2007)
di Edgar Wright

Share |


Incredibile che abbiano lasciato il titolo originale....
Ad ogni modo arriva in Italia il secondo film del duo Edgar Wright/Simon Pegg che già avevano dato alla luce quel gioiellino di L'Alba Dei Morti Dementi.
In Hot Fuzz ad essere preso di mira è il genere poliziesco all'americana, ma ancora una volta la parodia non è stantia e già vista (cioè quella che si rifà al classico Mel Brooks) o demenziale, facile e all'acqua di rose (come i vari Scary Movie) bensì è ad un livello leggermente superiore e non solo per quanto riguarda il divertimento.
Hot Fuzz (come già L'Alba Dei Morti Dementi prima) non è tanto una parodia del cinema poliziesco d'azione quanto un film poliziesco d'azione esso stesso, che contiene poi elementi divertenti. Il fattore parodico è assolutamente esplicito, i personaggi (poliziotti di provincia) parlano dei film d'azione americani e li sognano, così che quando il film mette in scena in chiave comica le medesime scene di quei film l'effetto ha un senso anche nell'economia della trama.
Tuttavia, nonostante il budget più alto e uno spunto differente in grado di fornire nuovi stimoli, Hot Fuzz non è a livello di L'Alba Dei Morti Dementi che riusciva oltre alla parodia e alle risate anche a far passare anche altre cose, facendo un discorso sul cinema più in generale (basti pensare alla primissima immagine con Shaun che si sveglia) e riuscendo a mettere in scena un personaggio (Shaun) credibile anche sotto il punto di vista emotivo, senza mai perdere di vista però il suo primo scopo (la comicità).

Impagabile la tagline: "Big cops. Small town. Moderate violence"

LE TECNOLOGIE DEL FILM

20 commenti:

frankie666 ha detto...

Non sono d'accordo, secondo me Shaun Of The Dead era una mezza zozzeria...
Questo invece è veramente forte.

Visto tralaltro in piedi su di uno schermo al Virgin Megastore di Times Square.

gparker ha detto...

A me è sembrato molto più convincete l'Alba Dei Morti Dementi e per certi versi anche più originale.

frankie666 ha detto...

Ecco io appunto contesto l'originalità.
Questo a mio modo di vedere è molto più originale...

Disturbia lo hai già postato?

gparker ha detto...

Si

Mariolone ha detto...

deduco che siete tornati vivi da nuova york...e spero senza malattie veneree......

gparker ha detto...

Tutti vivi e senza malattie anche se il Ra c'è andato vicino

Mariolone ha detto...

potevi andarci vicino pure tu.....già che c'eri

gparker ha detto...

Se avessi visto i soggetti non me l'avresti consigliato.
Il Ra ha una forza che non riesco a condividere.

Lui ha detto...

Io Hot Fuzz me lo sono visto ieri sera e devo dire che mi è piaciuto un sacco di più rispetto all' Alba dei morti dementi (sigh..).
Forse anche perchè preferendo i film d'azione al genere horror, sono stato in grado di cogliere spunti stilemi e citazioni dal genere, che invece in AMD non ero in grado di vedere e riconoscere. Ma bando alle ciance passiamo alla carnazza.
Il film parte bene, divertente, alcune scene esilaranti, ma regna un po' quel deja vu di comicità già vista nel film precedente. Poi ad un certo punto il film mette la sesta (come ogni film d'azione del resto) e schizza a livelli di comicità assoluti, roba che io e quelle cozze dei miei amici eravamo ribaltati dal ridere.
Quindi mi compererò anche il DVD e questo è un metro di giudizio che (conoscendo la mia tirchieria) vale oro. E' un bel film, costruito bene e fa un sacco ridere. Cosa passa non saprei, ma di sicuro funziona.

gparker ha detto...

Ma L'Alba Dei MOrti Dementi l'avevi visto da solo o anche quello in compagnia?
No perchè pure quello fa...

In sostanza a me di L'ADMD era piaciuto molto (oltre alla comicità che cmq mi sembrava un filino superiore a Hot Fuzz) il fatto che il protagonista avesse sentimenti tangibili e non tanto di facciata come accade solitamente.
Il rapporto di non accettazione con il nuovo padre e soprattutto quello di amicizia con Nick Frost. Specialmente mi aveva convinto la chiusura con lui che lo tiene ormai zombie a giocare alla play incatenato. Mi aveva davvero convinto e giuro quasi commosso.

Detto questo poi anche a me Hot Fuzz (specialmente nel finale) ha fatto sbellicare. E mi sono piaciute pure molte trovate intelligenti come quella per dare l'idea del postaccio in cui viene mandato il protagonista facendo vedere che al procedere del viaggio il cellulare prende sempre meno.

fottutissimo 666 ha detto...

Non ci posso credere... Per me proprio quella dei sentimenti era la stronzatona del film, qui invece sono dei bei Mothafucka.

gparker ha detto...

Si le cose sentimentali sono sempre un po' ridicole in questi film ma in quello stranamente mi aveva convinto. Per quello mi era piaciuto proprio tanto (oltre poi al fatto che ha parecchi altri meriti).

Lui ha detto...

Secondo me anche qui i sentimenti ci sono, ma sono stereotipati e ridotti al minimo secondo i clichè del film d'azione.
Questa minimizzazione rende il film molto credibile dal punto di vista di un action movie, facendoci perdere di vista la commedia, che poi può coglierci alla sprovvista.
Ho apprezzato molto questa cosa nel film, la capacità di farmi credere nella trama del film d'azione per poi spiazzarmi con la sua comicità.
Eppoi ah ragione frankie qui sono dei Mothafucka alla Bad Boys, mica dei quaquaraquà che si fanno ammazzare da zombie inglesi.

Hem, sì l'ho visto da solo, ma vista la mia schizzofrenia dire "solo" non è mai propriamente corretto.

Lui ha detto...

AH, qualcuno mi può spiegare la cosa del bambino Aron A Aron nella scena finale?

gparker ha detto...

Non mi ricordo, di che si tratta? Descrivimi meglio la scena...

Lui ha detto...

non volevo fare spoiler, ti mando mail.

kavia ha detto...

Io sono d'accordo con l'autore, Shaun Of The Dead mi aveva preso di più, no so dire perchè, ma è così, e poi anche io voglio capire la storia del bambino Aron A Aron...

gparker ha detto...

Mi sono ricordato che è uno dei detective fa ad un certo punto.
Dice tipo: "arresterai tutti? Cominciando da Aron A Aron??" e poi si scopre che esiste sul serio.

kavia ha detto...

Grande! troppo British per notarla, comunque forse ho capito perchè mi era piaciuto di più SOTD, forse ma forse, perchè quello l'ho visto in lingua originale.... a vous

dario ha detto...

Visto stasera. Divertentissimo ma effettivamente sotto Shaun. Principalmente perché in quello la psicologia e l'emotività dei personaggi, più approfondita che in quasi qualsiasi film horror, faceva da contrappunto tanto quanto le parti comiche. Qua invece sembrano proprio personaggi da film d'azione, tagliati con l'accetta. Protagonista compreso.