2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

4.6.09

Top Score Del Mese: Van Helsing
a cura di Compatto

Nel 1999 il regista Stephen Sommers diresse il film La Mummia con le musiche di Jerry Goldsmith, il compositore più in là disse che non avrebbe musicato il sequel perchè riteneva il film stupido e pure brutto, così il buon Sommers si ritrovò nel 2001 in piena post-produzione del film La Mummia – Il Ritorno senza Goldsmith e con il problema di trovare un degno rimpiazzo visto che lo score del film del 1999 fu particolarmente apprezzato.

La risposta arrivò presto, Sommers si affidò ad Alan Silvestri, al suo nome in molti storsero il naso, perchè Silvestri veniva da un momento dove musicava solo commedie romantiche e non lo si riteneva giusto per musicare un film d'avventura. Ovviamente quei poveri stolti si sbagliavano perchè Silvestri fece un ottimo lavoro, a mio avviso, superando lo score di Goldsmith.

Come poteva Sommers non confermarlo per Van Helsing?

Il film del 2004 diretto da Stephen Sommers voleva essere un omaggio rivolto ai 3 mostri della Universal, ovvero Dracula, Frankenstein e l'Uomo Lupo, ma si è rivelato essere una specie di pastrocchio dove Van Helsing invece di essere un anziano dottore colto è un tamarro capellone ignorante al soldo del Vaticano, con un prete che lo segue e lo rifornisce di armi stile James Bond, posso chiudere un occhio anche all'orribile comparsata iniziale del povero Mr. Hyde, passi il fatto che il primo licantropo del film appare in pieno giorno e chiudiamo un altro occhio sul fatto che alla fine si scopre che Dracula e Van Helsing sono fratelli, tollero anche il fatto che in tutto il film non ci sia neanche una goccia di sangue....ma non posso tollerare il fatto che il nome di Van Helsing è stato cambiato da Abraham in Gabriel, questo non lo tollero. E non ho menzionato che nel film ci sta anche la figa del paese che pungola Van Helsing dicendogli di essere un assassino, ma che in realtà è attratta da lui, perchè lui con quei capelloni è selvaggio e non si lascia domare facilmente....e non vi ho detto che alla fine Van Helsing diventa anche egli un licantropo? Mi sono anche scordato di dirvi che Dracula diventa un pipistrello enorme con un apertura d'ali di 2 metri.

Ma passiamo allo score, unica nota lieta di tutto il film, come vi ho detto prima le musiche sono di Alan Silvestri e sono bellissime. Come al suo solito Silvestri fa le cose in grande mettendo insieme oltre 100 elementi d'orchestra e condisce il tutto con cori maschili e femminili, percussioni vere e percussioni al sintetizzatore.

La melodia scritta per il personaggio di Van Helsing la si può sentire in Journey To Transylvania e sicuramente la conoscete già perchè è stata usata per spot pubblicitari e mi pare di averla sentita anche in qualche programma, ha un ampio uso dell'elettronica con percussioni decise condito da un coro misto.

La melodia scritta per Dracula è sempre eseguita da un coro misto con un uso più ampio delle percussioni e un tono ovviamente più oscuro, la si sente bene in Dracula's Nursery.

La parte drammatica dello score è stata quella più sacrificata nel cd, perchè la si sente solo nell'ultima traccia Reunited, questo è dovuto alla scarsa lunghezza del cd, per colpa della Decca Records che ha mandato il suo emissario per ritirare le traccie con ben 3 giorni di anticipo....bravi coglioni.
IL DOWNLOAD

10 commenti:

frankie666 ha detto...

no vabbe, questa e la recensione del secolo, questa e roba da far girare per internet per fare capire alla gente come si scrive veramente.

Nessun critico e mai arrivato a tanto...

Sono basito, ho come la sensazione di aver assistito ad un momento irripetibile.

Ti ho criticato per l'ultima recensione e mi ripaghi con questa meraviglia. Grazie.

Dello score non me ne sbatte un cazzo...


Larry ha detto...

bella recensione ma devo dire che l'apice raggiunto con quella de L'ultimo samurai è ancora al primo posto.


Fabio ha detto...

La recensione de L'ultimo samurai ormai è un classico...


Mariolone ha detto...

si si però il signorino che ora fa il sostenuto, durante la visione di questa porcata immonda emetteva dei gridolini di piacere


frankie666 ha detto...

no vabbe i gridolini no...


Compatto ha detto...

Grazie Mille.
Devo dire che all'inizio mi piacque, ma ultimamente l'ho rivisto e devo dire che è veramente una cagata pazzesca, secondo me Stephen Sommers è un bravo regista, ma non dovrebbe fare lo sceneggiatore, stessa cosa vale per M. Night Shyamalan.
Mario, un poliziotto mi ha aggredito verbalmente, cito: "Ando cazzo vai testa di cazzo." io andavo dalla parte giusta, di questo sono sicuro, non ho infranto leggi, anche perchè è una strada che faccio quasi ogni giorno, ma la domanda è: può aggredirmi verbalmente? e io gli posso rispondere?


Mariolone ha detto...

se non ritieni giusto il modo in cui sei stato trattato fai un esposto, rispondere in mezzo alla strada non ti conviene mai


Udo Kier ha detto...

Con questa rensione ho capito che lo spazio Top Score è ormai imprescindibile per il blog.
E' molto fica, ma in quella di The Last Samurai c'è una frase che vale un Pulitzer:
"E se Zimmer campasse solo di sintetizzatore? Embè, a Vangelis glie famo un monumento e a Zimmer lo mettemo al patibolo? A me non me sta bene."
Questo ragazzo vale.


frankie666 ha detto...

No per me vince questa...

Cioe Van Helsing che si chiama Gabriel rendiamoci conto...


frankie666 ha detto...

Comp. rispondi comunque, e se finisci in questura, vedila come i cantanti hip hop: avere avuto guai con la legge può incrementare la tua fama di cattivo.


Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.