2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

6.3.09

Andare su YouTube senza uno scopo

Da qualche giorno il governo italiano, rappresentato dalla Camera dei Deputati, è sbarcato su YouTube con un suo canale che nasce già rifornito di una quarantina di video. La presenza istituzionale della Camera è solo l'ultimo, dopo il Vaticano, di tanti altri esperimenti simili e più o meno illustri che si sono susseguiti nel corso dell'ultimo anno proprio nel principale sito di videosharing.
Il video con cui il presidente della Camera Gianfranco Fini presenta il canale appare emblematico di questa difficoltà di comunicare in maniera diretta e senza mediazioni con i cittadini. La rete non solo azzera la distanza ma richiede anche un altro tipo di linguaggio. La rete (e ora il video in rete) sta abituando gli utenti ad una fruizione più emotiva e personale, che metta (anche se solo per un momento) la fonte sullo stesso piano del ricevente. A differenza della televisione non c'è il concetto di broadcast, quei video non vengono visti da tutti contemporaneamente come un grande comizio atomizzato, ma sono momenti personali, ogni streaming è visto da una persona sola in un dato momento. È come se un'autorità inviasse a casa di ognuno un DVD con un messaggio in video: ciò dovrebbe essere necessariamente intimo e confidenziale.

Nessun commento:

Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.