2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

31.8.10

Se non è cinema questo....


Il motivo per il quale Sylvester Stallone è un uomo di cinema estremamente interessante, nonostante i suoi film abbiano spesso scarsissimi valori di linguaggio cinematografico, è che esiste una forte sovrapposizione tra l'uomo-Stallone e i personaggi da lui interpretati. Come pochi (e come i migliori) Stallone vive il mondo della produzione cinematografica con una sincerità e un'immediatezza che non sempre emergono ma che, quando risultano evidenti, trasformano un'opera d'intrattenimento magari mediocre in un film toccante. Rocky Balboa (il film) ci ha mostrato con chiarezza quanta identificazione esista tra persona e personaggio e come Stallone abbia subìto il percorso di sconfitta e ritorno vittorioso più volte nella sua carriera, sempre fondando tutto sul corpo ma trionfando grazie ad un superamento dei suoi limiti e all'audacia del cuore.
E un'impresa impossibile era anche I mercenari: un film all-star proveniente da un'epoca passata, totalmente anacronistico, diretto e orchestrato da una star ormai in declino e distante decenni da un vero successo al botteghino. Ancora una volta inoltre Stallone ha dovuto superare i limiti del suo di corpo, non usando quasi per nulla le controfigure e tornando in forma all'età 65 anni.
In una bella e recente intervista ad Empire, Stallone stesso ha confessato di aver toccato il fondo arrivando ad un livello in cui gli venivano proposte solo produzioni straight-to-DVD, cioè l'ultima spiaggia. Questo lo ha spinto a tentare, ancora una volta, il tutto per tutto con un film d'altri tempi che poteva anche essere il suo ultimo fosse andato male ma se non altro sarebbe stato qualcosa in cui credeva. E come Rocky, ancora una volta dopo la batosta, Stallone ha puntato tutto su se stesso, si è rialzato, ha osato e ha vinto.


5 commenti:

Compatto ha detto...

Vangelo


Massimo ha detto...

grande!
c'è da dire che Driven, Rocky Balboa e questo sono stati grandi successi (almeno nel mercato USA). Non capisco in che momento storico gli abbiano proposto i film di DVD...


gparker ha detto...

insomma non era andato proprio benissimo Driven e comunque se levi quello fino a Rocky Balboa c'è stato il nulla.


Massimo ha detto...

hai ragione, ho controllato... con Driven non sono nemmeno rientrati del budget! Anzi hanno incassato poco più della metà, solo 50 milioni di dollari contro i quasi 100 spesi.

Ricordavo che in Italia era stato presentato come un film che aveva sbancato al botteghino americano... cosa che invece a quanto pare non è vera (dopo il primo weekend il passaparola deve aver ucciso il film).


Gegio ha detto...

Non ho finito di leggere il post, ma sono d'accordo sulla rivalutazione di Stallone, e recuperei volentieri John Rambo e Rocky Balboa. Con The expandlables poi ha rigenerato un genere con una cosa mai vista, forse per qualche film di guerra del passato, ma non ne sono sicuro. Voglio andare al cinema, quasi sicuro, e lo sapevo da un bel pezzo.


Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.