2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

31.3.16

Un bacio (2016)
di Ivan Cotroneo

Un bacio è un teen movie pensato e girato da un’ottica che non è quello dei protagonisti. È una storia di adolescenti guardata da qualcuno che, per quanto possa empatizzare con loro, aderisce più al punto di vista dei loro genitori che a quello dei ragazzi. Ivan Cotroneo guarda a Noi siamo infinito e ne replica (quasi perfettamente) il trio protagonista, assembla una ragazza, un omosessuale e un outsider in una gang di “diversi” dal resto dei compagni, molto più conformisti, per dargli coraggio e metterli in condizione di vivere la loro differenza con gioia. In più ci inserisce il tema del bullismo omofobo, forse la vera nota stonata, in un’armonia già di suo precaria.

In questo film in cui i ragazzi sono guardati con tenerezza e senza l’eccitazione del desiderio di assomigliargli che invece caratterizza i teen movie più riusciti (l’onesta ammirazione verso una proiezione più desiderabile di se stessi), la necessaria indignazione entra a gamba tesa rovinando ogni equilibrio. Né film di denuncia, né commedia teen, né opera autoriale, né film fieramente commerciale, Un bacio non sa mai bene cosa essere e finisce per traboccare di contraddizioni. Desidera innamorarsi per la prima volta come i protagonisti ma anche condannarne certi eccessi come i genitori, vuole rappresentare con partecipazione le dinamiche di branco e la violenza della scuola ma non ne comprende mai le radici come farebbe un coetaneo, la condanna e basta come un adulto.

Completamente esterno ai fatti l’autore del film dichiara la sua non appartenenza a ciò che racconta e le moltissime (troppe) sequenze musicali di certo non aiutano. Nello sforzo di essere “più di un semplice teen movie” Un bacio risulta essere molto meno di un teen movie, molto meno capace cioè di raccontare il presente, molto meno capace di sintonizzarsi sia con i coetanei dei protagonisti (impresa in sè molto complicata e difficile) sia con i più adulti che desiderano un racconto leggero. Anche solo da un punto di vista di cinema di genere, Un bacio non realizza le aspettative, non riesce a cioè a muovere le sue figure archetipe nella maniera attesa o anche solo (da un certo punto in poi) auspicata.
Come capita quando si fa una festa seguendo tutte le regole dettate dai genitori il divertimento alla fine ne esce smorzato e, una volta finito il film, sono più i rimpianti per quel che poteva essere che i bei ricordi.

Nessun commento:

Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.