2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

1.4.16

Love and Mercy (id., 2014)
di Bill Pohlad

È un peccato che al genio poco celebrato di Brian Wilson sia stato dedicato un biopic così infantile e vecchio stampo, così piegato su quei luoghi comuni che sembravamo aver superato (e per il meglio) negli ultimi anni. Love and Mercy opera la più banale delle sovrapposizioni tra vita e opere, tra romanzetto privato e grandezza professionale. Invece che cercare di individuare un momento o una fase chiave (come fanno i biopic contemporanei, più piegati sulle opere che sulla vita) lavora su due piani temporali per ricostruire comunque una vita.

Certo la vita di Brian Wilson e i fatti che l’hanno caratterizzata non sono tra i più comuni. Affetto da diversi problemi mentali, entrato sotto l’influenza di un medico che l’aveva soggiogato e stava per sfilargli tutto, questo immenso talento musicale è stato strappato alla libera espressione della sua creatività a partire dall’apice della sua creatività (l’album Pet Sounds), momento in cui si concentra la prima delle due linee temporali del film.
Alternando questa fase con il futuro in cui un Brian Wilson molto più adulto è comandato a bacchetta dal suo psichiatra e viene riscattato dall’amore di una donna, Love and Mercy si compiace nel lodare continuamente il suo protagonista.

Tutti gli sono contro, tutti sembrano appositamente screditare ciò che invece è ormai acclarato essere stato un suo merito. Certo buona parte delle disgrazie e delle sfortune messe in scena hanno più di una base reale, tuttavia questo film senza mezze misure sembra avere come unico obiettivo esagerare il vittimismo e martoriare il genio per enfatizzare quanto nessuno lo abbia compreso. L’incomprensione come lente per leggere una figura storica. Non è proprio il massimo.
Senza nessun punto di vista sull’influenza, la presenza, la vita e la carriera di Wilson o anche solo su suo posto nel mondo della musica, Love and Mercy è solo un resoconto di fatti, peraltro molto romanzati. Il minimo dell’impegno.

Nessun commento:

Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.