15.11.06

Confessioni Di Una Mente Pericolosa (Confessions Of A Dangerous Mind, 2002)
di George Clooney

Share |

Prendendo spunto dalle memorie di Chuck Barris lo sceneggiatore Charlie Kaufman scrive la storia grottesca e sognante di un uomo diviso tra il sogno di una professione intellettuale (autore televisivo) e l'esigenza di uccidere.
Allaregia c'è George Clooney, alla sua prima prova passata un po' sotto silenzio, e in effetti non c'è molto da dire. Lo stile è barocco e forsennato per adeguarsi ai ritmi (non facili) delle sceneggiature di Kaufman ma verso metà del film tutto comincia a stancare, il racconto come le idee sembrano fermarsi e sopraggiunge un po' di stanchezza.
Più che altro la cosa più evidente è come alla narrazione non convenzionale (e questa volta poco riuscita) di Kaufman non venga abbinata una regia non convenzionale, ma assolutamente in linea con i dettami della "non banalità" hollywoodiana. Altri esempi (benchè agli antipodi) come Il Ladro Di Orchidee e Eternal Sunshine Of A Spotless Mind danno un'idea di come si possa pensare di gestire queste sceneggiature che baroccamente traboccano di idee e intenti.
Un po' trite le varie colorazioni delle diverse epoche e i flashback solarizzati. Molto azzeccati invece i piccoli cammei di Brad Pitt, Matt Damon, Rutger Hauer e quello (non tanto piccolo) di Julia Roberts.

16 commenti:

tony ha detto...

Una mensione speciale andrebbe però alla travolgente prova di Drew Berrymore.

A me era piaciuto, anche parecchio.

Jhonny Brasco ha detto...

Sam Rockwell stupendo. non capisci una sega, per lo meno nn hai capito una sega di questo film. vatti a masturbare sulle tue pellicole ragnatelose. è il mio film preferito lurido bastardo. hai vinto un frigorifero.

jhonny brasco ha detto...

succhia la minchia mi fai vomitare. le tue idee fanno vomitare. non basta rimpinzarsi di cultura per averne. la cultura è rielaborazione pollo. notte e coccodè

frankie666 ha detto...

WOW, sono commosso, sono anni che aspetto gente come te...
Chi sei, oh fenomeno, che vieni a colorare i pacati commenti di questo blog, con la tua meravigliosa espressività?
Gparker ma questo simpaticone lo lasciamo senza risposta?
Non si fa, non si fa....

p.s. Confessions Of A dangerous Mind fa schifo.

gparker ha detto...

Non dice male Jhonny (ma non si dovrebbe scrivere Johnny?) quando dice che avere cultura non è nozionismo ma rielaborazione personale.
Ma si capisce poco cosa c'entri quest'affermazione... Non mi sono messo a fare a gara a chi è più acculturato (e cmq chi potrebbe essere il giudice? Forse Tony?) nè mi sono messo sul podio del più acculturato. Ho un blog dve parlo dei film che vedo come 1000 altre persone su internet, molte delle quali abbastanza ignoranti...

Tornando al film rimangono oscure le motivazioni che lo spingono ad amare questo film, tuttavia io l'ho amato poco prchè, nonostante la scrittura indubbiamente originale e accattivante, non c'è altro. Mi sembra che sia come un specchio per le allodole, guarda i salti mortali che faccio in superficie per non accorgerti che sotto sotto non c'è molto.

Adesso vi lascio che devo andare a farmi una sega su un film di Murnau del 1927...

gparker ha detto...

Ah! E non ho sottolineato la prestazione sopra le righe di Drew Barrymore, come sempre del resto, una delle più grandi attrici della storia di hollywood e del cinema mondiale, nonchè una delle donne più belle e affascinanti di sempre. Di quella bellezza classica....

frankie666 ha detto...

Ma il frigorifero!
Quando glielo dai il frigorifero!
Se lo ha vinto glielo devi dare....

Cazzo parker se dicendo che un film non ti è piaciuto vinci un frigorifero, se dici che fa schifo cosa vinci? Io dovrei farmi una nuova autovettura, ma è solo un esempio...

gparker ha detto...

Troppe pippe davanti a film ragnatelosi ti devi fare....

frankie666 ha detto...

Ehi "lurido bastardo" guarda che tra una pippa su Drew Barrymore e una su Catherine Deneuve non c' è paragone...
Diciamolo, la Deneuve è ragnatelosa... Per non parlare di Claudia Cardinale e Audrey Hepburn, vecchiacce fottute.

tony ha detto...

Uè uè, fermi tutti! Non è che solo perchè passa il primo buffone voi ve ne approfittate tutti per fare ironia su Drew Barrymore.

La trovo veramente la sua prestazione migliore, in un personaggio straordinario.

E nemmeno per denigrare questo film, che a me è piaciuto tanto. Perchè il buffone se ne torna da dove è venuto, ma io invece resto qui a fare polemiche!

frankie666 ha detto...

guarda, manco mi ricordo il personaggio che ha interpretato tanto per dire quanto mi ha colpito...

tony ha detto...

Bha, più o meno lo stesso personaggio femminile scocciato di "se mi lasci ti cancello".

Dai, Frankie, non sapevi che ero un -insospettabile- grandissimo fan di Drew Barrymore? Ognuno ha i suoi punti deboli.

frankie666 ha detto...

vero, ognuno ha i suoi punti deboli...
Io ad esempio sono un grande fan di....................
.
.
.
.
.
.
.
diamine...
.
.
.
vabbè, ammettiamolo: odio tutti.

tony ha detto...

Noooooo! Frankie...proprio ora che stavi per spndere belle parole per qualcuno...

Diventa anche tu fan di Drew Berrymore!

frankie666 ha detto...

Non riuscirò mai a diventare un fan di Drew...
"Cinderella, storia di un amore" mi ha distrutto emotivamente...
AHHHHHH!
Trovato! Trovato!
NATALIE PORTMAN! SOno un suo fan cavolo!

Anonimo ha detto...

chi mi sa dire il titolo della musica classica che fa da sottofondo all'ultimo incontro con Julia Roberts? (quando muore avvelenata)