25.11.06

Zebraman (id., 2004)
di Takashi Miike

Share |

"Un Miike più leggero" l'hanno definito i proiezionisti del cineclub dove l'ho visto. Originariamente dovevo vedere Happiness Of The Katakuris, ma non si sa bene per quale motivo hanno proiettato Zebraman.
Poco male perchè Zebraman è un vero gioiellino. "Un Unbreakable giapponese" come l'ha definito Frankie666.
La trama infatti è incentrata su un uomo fanatico di Zebraman, eroe dei telefilm live action della sua giovinezza, che si cuce un costume come il suo per imitarlo. Solo che gradualmente scopre sempre più similitudini tra la sua vita e quella di Zebraman, non ultimo il fatto che l'anno in cui vive (il 2010) è quello nel quale era ambientato anche il telefilm. Da qui progressivamente e senza nessun motivo apparente se non la fiducia nei sogni il professore si identifica in Zebraman e ne assume lentamente anche i poteri e comincia a combattere contro entità nemica che si palesano all'improvviso.
Lo svolgimento è a dir poco esilarante, tutto focalizzato sull'effetto grottesco di un uomo goffo che diventa supereroe, che quindi gira con un costume zebrato con tanto di mantello e si trova a combattere ancor più grottescamente contro nemesi assolutamente idiote.
Contemporaneamente Miike parodia il genere live action (che già da solo fa ridere) e quello superomistico con un perizia rara per un'operazione scanzonata come questa.
Peccato per una certa stanchezza che sopraggiunge verso la seconda metà, prima del grande scontro finale.

Supercult il live action che il protagonista guarda all'inizio mentre si cuce il costume, nel quale un non precisato eroe combatte a colpi di arti marziali contro Samara di The Ring....

14 commenti:

Mariolone ha detto...

mi ricordo che in tempi non sospetti avevamo pensato anche noi a combattimenti fra personaggi horror...mi sembra sulla scia di quel fantastico film freddy vs jason se non sbaglio....a me la bambina di the ring continua farmi cagare soto e non oso vedere the ring 2

gparker ha detto...

Niente è come il primo The ring

frankie666 ha detto...

Arigatoh ZebraAaman

Lui ha detto...

mai voi vedete film davvero interessanti, non poco vi invidio

frankie666 ha detto...

Non ce lo aspettavamo.... La rassegna di film di Miike si chiamava "l' arte dello zen e il sadismo", quindi un film di un cosplayer che diventa un super eroe proprio non me lo aspettavo...

gparker ha detto...

Lui: per un film cult che vedo 1000 cagate mi sormontano. La ratio è terribile...

frankie666 ha detto...

E quest' anno gira pure bene.... Il rapporto film belli/robacce è abbastanza buono ancora...

Lui ha detto...

Eh beh io mi fermo a 999 cagate... no dai ... aspe che faccio il marchettone:

"Da quando legge questo Blog anche Lui non vede più film merdosi. Parola di Gparker"

Poi ci facciamo le magliette.

gparker ha detto...

Ci facciamo uno spot per tv regionali.

"Ciao, sono Lui. Anche io come te vedevo solo cagate ma da quando ho scoperto il blog di gparker la mia vita è diventata un continuo di opere s'arte."
Poi ti si vede sul divano di casa davanti alla televisione con lo sguardo impegnatissimo e passano davanti allo schermo i titoli di film che mischiano Corazzate Potemkin con i film anni '60 di Gianni Morandi.
E poi il claim finale, inquadratura a piano americano e slogan: "gparker non vende sogni, ma solide realtà!"

Lui ha detto...

Ossssignur m'ha preso il braccio :P

frankie666 ha detto...

Se conosci i film di Gianni Morandi degli anni 60, credo che dovrò ucciderti.
POtresti diventare un pericolo per la comunità.

Mariolone ha detto...

perchè???? sono meravigliosi!! come i polizieschi con mario merola....

Mariolone ha detto...

per la serie film assurdi stanotte,emma permettendo mi vedo WATERLOO 1970,sono anni che lo inseguo...finalmente l'ho trovato ed ho il tempo per vederlo

gparker ha detto...

imperdibile