10.12.06

Breaking News (Daai si gin, 2004)
di Johnny To

Share |

Per parlare dei media, della loro invadenza ma soprattutto della loro importanza e capacità di influenza nella società moderna Johnny To gira un thriller decisamente fiacco.
Partendo dall'idea dell'assedio per sfociare nel più trito degli inseguimenti il film non ha nessun acuto. Non c'è grande azione, non c'è introspezione, non c'è evoluzione del mezzo filmico, non c'è novità e non c'è un tentativo di fare un cinema diverso.
Come le teorie sui media che vengono sbattute in faccia allo spettatore anche il film è da 4 soldi. Tutto è facile, tutto è il più immediato e raggiungibile possibile.
La poliziotta senza scrupoli, il poliziotto pieno di dedizione, il superiore senza coraggio, i criminali furbi, i civili idioti, gli ostaggi vigliacchi e i bambini che ci capiscono di computer. Una trascuratezza per le cose di cui si racconta veramente imperdonabile.

4 commenti:

frankie666 ha detto...

mi sembra eccessivo.
Certo è anche vero che io potrei dire lo stesso tipo di cose per Miami Vice.

gparker ha detto...

Questo è proprio scandaloso. Di una superficialità allucinante.

frankie666 ha detto...

Lasciando stare (per ora) il paragone con Miami Vice, devo dire che non la vedo così. Visto rispetto ad altri action movie di Hong Kong (ma anche di altre parti del mondo) non mi sento di dire che è banale. Poi posso essere d' accordo sul dire che affronta superficialmente i temi che tu citi. Tuttavia secondo me non è il classico film d' azione di Hong Kong. Credo sia questo il motivo che ha fatto riaccendere il mio interesse per Johnny To... Ci sono buoni spunti, secondo me, per quanto mi ricordo.

gparker ha detto...

A me ha proprio infastidito non ci ho visto veramente nulla.