2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

18.4.09

Antipirateria - Parte Due: i rimedi

La presentazione dei dati doveva svolgersi secondo la classica modalità. Uomini FAPAV a parlare, politici ad intervenire, VIP del mondo del cinema a fare presenza e interviste vacue di vaga sensibilizzazione in contemporanea alla presentazione (cosa che fa sì che io praticamente non ne abbia intervistati).

E' successo invece qualcosa che ha rotto il rigido cerimoniale. Al termine della presentazione dei dati e poi delle illazioni descritte nel post precedente Paolo Virzì ha chiesto la parola, è salito dietro al microfono e ha cominciato ad attaccare gli ISP con frasi come "Un ragazzo paga 50€ al mese per un abbonamento ADSL. Quelli sono soldi rubati al cinema!", pronunciandosi insomma contro la persecuzione dei pirati e per la persecuzione di chi fornisce la tecnologia. Punto di vista molto discutibile a suo modo ma comunque diverso dal solito. Ma non è finita lì è andato avanti dicendo le cose più sensate di tutti.

16 commenti:

Gokachu ha detto...

Ma se veramente i registi tengono alla qualità del proprio lavoro perché sono l'unico che ho mai sentito lamentarsi della cialtronaggine dei proiezionisti, delle mascherine sbagliate e dei film proiettati sfuocati? Quando si fa un bel convegno su questo?

Un film al cinema, nel 90% dei cinema, è sufficientemente sfuocato da farmi preferire non dico un blueray, non dico un DVD, ma semplicemente un buon DIVX.


Alberto Di Felice ha detto...

Tra l'altro. Grazie per questi aggiornamenti, che mi sto leggendo adesso ricavandomi un momentino libero. Tozzi dice cose molto realistiche, e a mio avviso prima o poi quelle più probabili. Tranne, ovviamente, che non ci si faccia prendere nel nostro bel paese da una bella voglia di oscurantismo, che è tutto fuorché da escludere visto come siamo messi!

È poi meraviglioso, aggiungo a latere, come l'intero fenomeno e la sua evoluzione manifesti con tutta evidenza come decenni interi di teoria del cinema, basati sull'ontologia del mezzo, siano da cestinare praticamente nella loro totalità. Viva la libertà e la cultura, quindi, anche qui.


alp ha detto...

molto interessante..e che sogno sarebbe il catalogo on line a poco prezzo!


gparker ha detto...

si infatti secondo me quello che dice Tozzi è probabile ma il vero obiettivo finale è quello che dice Vanzina. L'azzeramento totale di ogni finestra, la riduzione conseguente delle sale e l'approdo ad un cinema in sala che sia per amanti e in casa che sia per altre tipologie di fruizione, di amanti o di appassionati e via dicendo è la vera grande conquista.

Ci sono dei film anche belli e carini come Role Models che vederli al cinema è assolutamente inutile tanto che si apprezzano molto di più in casa.


steutd ha detto...

Leggo sempre molto volentieri questi tuoi pezzi, li trovo sempre molto interessanti.
però, vorrei dire la mia, nel campo che, un po', fa parte del mio background culturale.
La cosa veramente indegna che ho letto nel tuo lungo articolo non sono, secondo me, i 600 milioni "piratati". la cosa indegna è che questi signori sono entrati dentro casa delle persone per spiarli. Il mio pc è sacro come il mio domicilio. dentro il mio domicilio entrano solo i miei amici, i miei parenti (a volte) e l'autorità di pubblica sicurezza su mandato della magistratura.
Ma che paese siamo? Questi individui hanno violato il domicilio delle persone e per fortuna che è stato trovato un magistrato coscienzioso... altrimenti altro che ronde... anzi, in teoria ci sono i presupposti della notizia criminis anzi, il magistrato avrebbe dovuto aprire un procedimento nei confronti di questi individui...
La cosa fa imbufalire solo me?


gparker ha detto...

a discolpa del magistrato c'è da dire che nel racconto di Roviglioni egli ha effettivamente detto "Guardate io dovrei aprire un procedimento" ma poi non l'ha fatto per cordialità (del resto questo è comprensibile, nessuno apre un procedimento su un crimine confessato con tale ignorante candore).


Anonimo ha detto...

cazzo ma come ce lo vedrei un paker consulente delle major o minor su questi fatti....


gparker ha detto...

ah guarda per soldi qualsiasi cosa :)


frankie666 ha detto...

Gokachu cazzo! Ho visto Red Cliff, potrei vendere casa per avere un tuo commento!!!! Ti prego di qualcosa, il parker non me lo vuole vedere...!!!


gparker ha detto...

ma non dire queste falsità!! non vedo l'ora di vederlo!


frankie666 ha detto...

te vedrai la squallida versione occidentale di due ore...

Poi dirai "occorre vedere la versione di quattro ore, la devo rimediare"

Devi vedere subito il mattone!


gparker ha detto...

ma perchè devo per forza vedere quella di due ore, non avevi detto che mi passavi quella che hai visto tu?


frankie666 ha detto...

un mese fa!


gparker ha detto...

si ma non me l'hai data!


frankie666 ha detto...

eccheccazzo dovevo veni a casa tua cor pacco regalo? Ma chi so Arfred?!?!?!?!


gparker ha detto...

ecche te dovevo chiamà e minacciatte de portammelo??? Ma mica sei obbligato! E poi lo dovevamo vedere insieme!


Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.