1.2.08

La Fortezza Nascosta (Kakushi-toride no san-akunin, 1958)
di Akira Kurosawa

Share |

Questa volta non si parte da un dramma shakespeaeriano ma è come se lo si facesse.
La Fortezza Nascosta cerca il colpo al cerchio e quello alla botte, proponendo amore, avventura e comicità, ognuno secondo le direttrici della tradizione.
Siamo ben lontani dai dintorni del capolavoro eppure il film fortunatamente va oltre la propria vocazione nella direzione proprio di quel western samuraiesco nel quale il maestro nipponico eccelleva trovando così la salvezza.
Sono i paesaggi aridi e assolati in contrasto con le foreste fitte, le zone desertiche e le case riparate, il rapporto che i personaggi instaurano con i paesaggi (per come sono ripresi) a ricordare il western.
Ma è solo una base di cui Kurosawa si serve per fare il suo racconto anche in maniera più popolare del solito.
Epica la scena della lotta con le lance e quella dell'inseguimento a cavallo.

2 commenti:

chimy ha detto...

Ciao, abbiamo iniziato una protesta contro la distribuzione. Se ti va fai un salto da noi...

Un saluto

harrie ha detto...

Please do not hot-link to my site (2 photographs) - at least have the decency to mention where you got them from. Thank you.