2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

6.2.08

Non era emozione, fidati.

Silvio Muccino riferendosi al fratello Gabriele:
"Non ha nemmeno letto la sceneggiatura, anzi, aveva molti dubbi sul fatto che la storia potesse essere adattata per lo schermo. Ma quando ha visto il film finito, ha pianto per l'emozione".


Scopro in ritardo e dopo la stesura del post di una polemica Muccino-cineblogger a partire da un'intervista su Excite sulla quale non gli dò troppo torto, in fondo se la prende più che altro con i blog gossippari (che non amo nemmeno io) e dice che non dà troppo credito ai blog perchè spesso parlano senza aver visto, cosa che non è che mi sento troppo di attaccare...

19 commenti:

frankie666 ha detto...

nonnò era emozione, fidati. Quelli so uguali.


Fringe ha detto...

Il bello che quella stupida risposta si e' creato un hype negativo :)
Un genio


gparker ha detto...

Uguali il cazzo.

Si guarda io non provavo sentimenti per Muccino jr., ma dopo aver visto il film ho capito che è un deficiente. Non è questione di cinema, è proprio un deficiente, cioè non si può tollerare una cosa del genere. Sotto nessun punto di vista.


SVVV ha detto...

scusa hai avuto bisogno del film per stimarne il grado di idiozia?


frankie666 ha detto...

oh oh oh.
A Svvv va il premio per il commento della settimana.


gparker ha detto...

non ho mai avuto pregiudizi, in fondo è lavoro e in molti fanno lavori che non ne rispecchiano la personalità.
Ma un film scritto diretto e interpretato che è così pretenzioso e così stupido è un'altra cosa. E' il livello che ti impressiona, non è possibile che rivendendolo una persona normale pensi che può andare.


MissVengeance ha detto...

"dice che non dà troppo credito ai blog perchè spesso parlano senza aver visto"

secondo me è lui il primo a parlare per pregiudizi, se proprio vogliamo fare polemica. Gli è stato chiesto "cosa pensi dei cineblog?" e ha risposto citando blog gossippari che sparlano del suo stato di salute.
Pessima mossa ragazzo, pessima mossa.


gparker ha detto...

Si, un po' è questione di ignoranza in materia che ti fa fare di tutta l'erba un fascio, della serie "so cosa sono i blog ne ho visti alcuni ma non li leggo" e quindi pensa si tratti di quello, e un po' è vero, intendo la parte sul parlare senza responsabilità, in un giornale non puoi scrivere "questo film è uno schifo" sul blog si, per questo c'è chi li preferisce e per questo posso capire che uno che ci lavora e si sente dire a destra e a manca "che schifo! che schifo!" decide anche di non leggerli...


Lui ha detto...

Ecco adesso per colpa tua andrò a vedere questo film.
Come posso resistere al richiamo della deficienza? Posso.


Marco Michele ha detto...

Grazie per la dritta ho provveduto a scriverne linkando il tutto, che il flame sia con me.
Non potevo resistere al fascino della Muccino - intervista...

P.S. : Prima commentando su Cloverfield e Sogni e Delitti forse mi sono espresso male, intendevo che Cloverfield non sta riscuotendo un grande successo specialmente presso il pubblico casuale, mentre per Sogni e Delitti il titolo è sicuramente accattivante, il cast pure, diciamo che pronosticandone il secondo posto mi è andata bene.

Buona serata!


Marco Michele ha detto...

P.S. : Il titolo 'Non era emozione, fidati.' è davvero divertente ;-)...


gparker ha detto...

Lui: solitamente non consiglio queste cose perchè anche se è divertente vedere le vaccate se uno deve scegliere meglio farlo per il meglio. Ma questo è veramente un campione della sua categoria.....
E' proprio vero che alle volte il brutto attira quanto il bello.

Marco:ok ora ho capito


udo kier ha detto...

Ragazzi siete tutti meravigliosi e mi riempite di orgoglio. Ma questa volta state davvero sparando sulla crocerossa. A questo ragazzo, tra il padre e il fratello maggiore, hanno messo in mano uno strumento improprio. Però ha un suo pubblico. Serve anche questa roba per completare il quadro esistenziale. Se non ci fosse Muccino bisognerebbe inventarlo.


gparker ha detto...

Ma infatti io non amo sparare sul "convenzionalmente odiato", tuttavia mi permetto di farlo con il piccolo Muccino perchè sono un fiero sostenitore del fratello maggiore e perchè ha fatto un film verametne incredibile. Cioè per lavoro io ne vedo di cose orrende, roba che voi non saprete mai che è uscita per tre in 2 sale ed è bene così, ma questo è oltre perchè vuole essere il film definitivo sull'amore!!!
E poi ci ha accompagnato queste dichiarazioni. Si può dire che ha fatto tutto da solo...


udo kier ha detto...

Che trash!


SVVV ha detto...

tencs Frankie


frankie666 ha detto...

Prego cara.

Una domanda a Marco Michele, quando dici: "che il FLAME sia con me", con FLAME che intendi?
Ammetto che è da tempo che cerco un espressione simile da usare anche nella vita reale..


Marco Michele ha detto...

Scherzavo ;-)

Nel senso, le critiche di S. Muccino alla cineblogosfera sono un argomento che magari spinge gli utenti al commento, in realtà quello del "flame" è un mezzuccio che non amo e quindi non utilizzo assolutamente, cerco di essere sempre piuttosto diplomatico anche perchè il flame, così come il copia incolla, sono controproducenti, anche se in modi diversi: il primo allontana alla lunga l'utenza, il secondo allontana i visitatori diretti.

Ti faccio un esempio: si attacca volutamente Valentino Rossi in modo da essere certi che il tuo post sia commentato e si trasformi in un "flame".

FLAME (da Wikipedia) = messaggio deliberatamente ostile e provocatorio inviato da un utente alla comunità o a un altro individuo specifico.

Nel caso dei blog, 'FLAME' inteso come post provocatorio ed ostile che sai a priori scaturire scintille, come attaccare Valentino Rossi, la Spears, la valletta di turno o il divo/a del momento.

Alcuni blog spesso utilizzano questa strategia, eppure, come scritto precedentemente, alla lunga è molto controproducente perchè si perde credibilità ed utenza.

Dunque scherzavo, il 'flame' non è nel il mio stile ;-).
Certo, se sento di dover avanzare critiche chiaramente le scrivo, ma non a priori e senza provocare apertamente, tanto i commenti ostili sono inevitabili in ogni caso ;-)

Buona serata, a presto!


frankie666 ha detto...

forse nel tuo stile no...
Nel mio si cazzo.

Hai dato un nome al mio mestiere di commentatore.


Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.