2017/2018

2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

12.12.08

Al cinema contro tutto e contro tutti

Incurante della piena del Tevere telefono al Cinema Farnese (discretamente vicino al fiume) per sapere se la proiezione delle 20.30 si svolgerà comunque.
Mi confermano di si perchè comunque è in una zona leggermente rialzata dunque prima che dal Tevere arrivi l'acqua ci vuole che si allaghino completamente le strade (più basse) che lo separano dagli argini.
Eppure con acuta perspicacia l'esercente pone l'accento su un'altra problematica:
"Er punto però non è se ce sta o no lo spettacolo, ma come c'arivi te? Co' le pinne??"

80 commenti:

frankie666 ha detto...

regà per chi non è di Roma ve lo dico, la città è deserta, quasi sicuro il buon parker sta al cinema DA SOLO.


Iro ha detto...

praticamente una proiezione privata...speriamo ne valga la pena!ma che film è andato a vedere...adesso cerco su gugggleee...dev'essere un capolavoro!


gparker ha detto...

si è veramente deserta, ho fatto il lungotevere a tornare e di venerdì sera non c'era quasi nessuno in giro. Il fiume sembrava la melma sotto New York di Ghostbusters II.

Il film non era niente di che, andavo per lavoro.


Anonimo ha detto...

Dovevi rispondere "ci vengo con la mia forza di volontà romano pigro e fifone!"

PS.Ma quante volte ti sei visto film da solo? Dai, una volta puoi provare a farmi uno squillo

Flavia


Anonimo ha detto...

Dovevi rispondere "ci vengo con la mia forza di volontà romano pigro e fifone!"

PS.Ma quante volte ti sei visto film da solo? Dai, una volta puoi provare a farmi uno squillo

Flavia


gparker ha detto...

film da solo al cinema pagando sarà capitato 4-5 volte in totale di cui solo una volta prima di fare questo lavoro.
Il punto è che se vado da solo al cinema è proprio perchè mi hanno commissionato un pezzo e il film lo DEVO vedere il prima possibile, dunque vado quando mi è più comodo, cioè vedo nella giornata come sto messo e scelgo il cinema e la proiezione che mi sono più vicini, solitametne quella delle 15.30...
E' una cosa improvvisa.


Anonimo ha detto...

Il mitico SPETTACOLO DELLE 15.30, il regno dei pensionati e delle vedove attempate che commentano ad alta voce ogni sequenza.
Io ci ho visto Balla coi Lupi alle 15.30 e il commento alla scena di Due Calzini che si avvicinava, gentilmente concessomi dalle signore con i capelli arancioni dietro di me, era degno diun documentario di Piero Angela.

Flavia


gparker ha detto...

si è un mito quello spettacolo


frankie666 ha detto...

è anche lo spettacolo dei teen ager che fanno sega a scuola... Io ci vidi Independence Day e se non sbaglio Mission Impossible...

Il vero spettacolo cult è andare al cinema PAGANDO alle 10h00 di mattina. Io, anche lì facendo sega a scuola, ci andai DA SOLO a vedere Black Hawk Down o Oceans Eleven non ricordo...

Oh.

E la prima volta che racconto questo episodio della mia vita. Non lo sa nessuno...


gparker ha detto...

Sono contento che tu abbia voluto condividere questa cosa con la comunità/centro di recupero del blog


elisabetta ha detto...

Mi chiamo Elisabetta e anche io qualche volta vado al cinema da sola.
Pagando.
E l'ho fatto anche di mattina.
E a volte ho visto anche 2 film di seguito, sempre da sola.
E una volta anche 3.
Ecco.


gparker ha detto...

ciao elisabetta, grazie per averci portato la tua testimonianza.
Fai bene a vedere anche 2 o 3 film di seguito una volta che sei entrata al cinema da sola tanto vale ammortizzare.


elisabetta ha detto...

L'unica controindicazione è che quando vedi un film brutto da sola ti sembra ancora più brutto.
Almeno per me.


gparker ha detto...

questo non saprei...


elisabetta ha detto...

A me è successo. Sono uscita dalla sala quasi vergognandomi e frustrata dal fatto che non avevo nessuno con cui sparlarne per poterlo così esorcizzare.

Già..


frankie666 ha detto...

beh facciamo outing?

Io a 14/15 anni ho portato mio padre a vedere il film dei power rangers, in quanto ci avevo visto un non so quale valore cinematografico (credo fossi attratto dal fatto che è stato il primo film occidentale a mettere robottoni sul grande schermo).

Ancora vengo preso per il culo.


elisabetta ha detto...

Secondo me vinco io.
Da maggiorenne (preferisco non specificare l'età) sono andata a vedere "una hostess tra le nuvole".
Per giustificarmi posso dire che mi trovavo per lavoro lontano da casa sola soletta. Ma era una multisala, sicuramente qualcosa di meglio ci DOVEVA essere.


Compatto 2 ha detto...

Voi sì che avete coraggio, io non andrei mai al cinema da solo.
E poi con chi faccio i miei commenti maligni?


Fabio ha detto...

Questa dei Power Rangers era già stata rivelata mi sembra.


gparker ha detto...

Si è come quelle puntate fatte aggregando scene di vecchie puntate...


Fabio ha detto...

...e che sono una sola.


frankie666 ha detto...

l'ho già raccontato?

Compà ma quali commenti maligni che stai li zitto e non dici un tubo...


Fabio ha detto...

Frankie che dice compa' mi è apparso improvvisamente come un palermitano. Mi ha disorientato, mi sono chiesto "ma non ero nei commenti di gparker?"

Poi ho realizzato che era il troncamento di Compatto.


geimsbond ha detto...

sta veramente diventando una comunità di recupero sto blog....

per dare il mio contributo....io mi sono visto "gli incredibili" da solo, al primo spettacolo della sera con i pop corn giganti e i ragazzini che rosicavano perchè le mamme non glieli compravano...


gparker ha detto...

e come successe?


geimsbond ha detto...

se dici a me è perchè nessuno mi accompagnava e stavano per levarli dal cinema...


Fabio ha detto...

Va bè, confesserò pure io.
Quando avevo dodici anni sono andato a vedere Space Jam e sono capitato in una sala dove c'erano centinaia di bambini piccoli che facevano il tifo durante la partita.


gparker ha detto...

eccolo.
il momento autocoscienza
io il mio unico film visto al cinema da solo è stato La Corazzata Potemkin. Chi ci veniva a vederlo??


geimsbond ha detto...

forse il parcheggiatore abusivo fuori dal cinema lo convincevi...


frankie666 ha detto...

Mi immagino la scena:

gp: "un biglietto per la corazzata potemkin per favore"

cassiera: "la che?"

gp: "la corazzata potemkin"

cassiera: "la cozzara potente?"

gp stizzito: "no la corazzata potemkin, ha presente in Fantozzi? La carrozzina giù per le scale il film bianco e nero..."

cassiera: "ah voi vedè quello in bianco e nero, aspetta un attimo:

NANDOOOO!

NANDOOOOO!"

arriva Nando

Nando: "chevvoi?"

cassiera. "'sto ragazzo qua vole vedè er film in bianco e nero"

gli occhi di nando e parker si incontrano

Nando: "senti c'ho 'e pizze der film dentro a'o sgabbuzzino, mo pialle me impiccia un pochetto, nun te voi vedè n'artro firm? C'ho Transformers che è appena uscito, si to'o vedi te faccio fa' o sconto." si ferma un attimo e poi aggiunge "E un bel film oh, c'è stanno un sacco de belle pischelle... Pei regazzetti come te... Eh?!" Gli da una gomitata con fare complice.

gparker, immobile come uno spartano: "giammai."

nando e la cassiera si guardano

Nando: "vabbè va faje sto bijetto... Eppure ce sta'na mora dentr'a Trasformers, mecojoni..." sbuffa si gira e se ne va

FINE.


gparker ha detto...

E' incredibile.
Andò ESATTAMENTE così!


Anonimo ha detto...

Io da sola per scelta personale non ho mai visto niente. Ma sono empatica e mi identifico, quindi un paio di settimane fa ho accompagnato una mia amica a vedere Twilight. L'ho lasciata davanti al cinema, e la sono andata a riprendere. Mentre non guardava, per aiutarla a integrarsi, le ho anche attaccato sulla borsa la spilletta dal film!
Flavia


Anonimo ha detto...

Ah, visto che pare essere da queste parti anche una girl (Elisabetta) io lancerei il sondaggio: quante volte ti hanno molestato al cinema? Gli spettatori intendo, non i film!!
Flavia


gparker ha detto...

Non male come sondaggio.
Non dimenticato di specificare durante quale film.


frankie666 ha detto...

mi sembra di essere al maurizio costanzo show...


Anonimo ha detto...

Caro frankie666: sei geloso perchè non ti hanno mai molestato?...

A me mi molestarono a Io Ballo Da Sola (cinema a piazza S.Lorenzo in Lucina, ora non esiste più credo), ma forse visto il film il vecchio lumacone un po' me l'ero cercato

Shakespeare in Love cinema Barberini Sala 1 : io e le mie amiche avevamo paura di essere maleducate a chiedere al signore dietro di noi "scusi, ma Lei sta facendo quello che crediamo stia facendo?"

... e la lista continua...

Flavia


gparker ha detto...

Mi fa sempre ridere lo sconfinato repertorio di eventi simili che le ragazze possono vantare...
Un mondo veramente sconosciuto.


Anonimo ha detto...

Eh, son cose che quando non ce le hai più ti mancano... :P

Più che altro mi chiedo: ma il maniaco come lo sceglie il film? Contando sulla presenza di ragazze, ma non troppo per teenagers, altrimenti si fa sgamare... Io Ballo da Sola era il tipico film da maniaco.

E comunque, i maniaci non vanno MAI alle commedie: davvero! C'è da riflettere...

F.


gparker ha detto...

ma soprattutto che spettacolo scelgono?
in orario da lavoro? lo considerano un lavoro?
nei giorni di festa ma ad orari strani? Per loro è una festa?


Anonimo ha detto...

Mi sono sempre chiesta: ma sono esclusivamente maniaci da sala cinematografica o no? Cioè, l'elemento Grande Schermo è parte della loro abiezione o per loro il cinema è solo una sala buia? Spero la prima, altrimenti addio poesia... :)
F.


gparker ha detto...

credo che non ci siano degli specializzati in cinema ma sia solo una delle tante destinazioni...
o forse è il contrario, sono degli appassionati di cinema occasionalmente maniacali.


frankie666 ha detto...

No devo dire che non vorrei farmi molestare...

Bertolucci al cinema ha spogliato signore di un certo rilievo: ultimamente ricordo Eva Green, Thandie Newton e Liv Tyler.

I maniaci la sanno lunga...


frankie666 ha detto...

se penso che si era partiti dal semplice vedersi un film da soli...


Anonimo ha detto...

The Dreamers!! Quello sì che era un film da maniaci. Tra l'altro, a me non è piaciuto per niente e NON L'HO CAPITO.
Ma sì, Eva Green era davvero bella...

F.


elisabetta ha detto...

Ehi...ma...io non sono mai stata molestata al cinema! Posso vantare una certa esperienza sull'autobus ma al cinema MAI. Neanche quando vado da sola..


Anonimo ha detto...

Eh, sono esperienze... Vabbè, meglio per te! Io non ho neanche mai capito le coppie che pagano il biglietto e poi (consenzienti, eh!) pomiciano tutto il tempo. Se uno si azzarda anche solo A TOCCARMI al cinema lo mozzico!

PS.Si può dire "pomiciare" sul blog di cinema?

Flavia


gparker ha detto...

se si può fare si può anche dire


frankie666 ha detto...

flavia abbiamo detto di molto peggio te lo assicuro...

Di moooolto peggio.


elisabetta ha detto...

Ah, allora non sono l'unica talebana del cinema! Qualche volta mi si è insinuato il dubbio di essere peggio di una zitella acida


Anonimo ha detto...

Ma sai quei fidanzati che proprio mentre ti stai godendo una scena emozionante ti accarezzano la mano? Io non li sopporto! Fastidiosi: meglio sarebbe se mi andassero a prendere i popcorn.
Poi detesto anche quelli che nell'intervallo accendono il cellulare.
Però un po' mi manca non aver mai pomiciato al cinema...
F.


frankie666 ha detto...

che spettacolo...

Sto con te tutta la vita un fidanzato che fa una cosa simile è un mollusco.

Un vero uomo dorme quando trova il film palloso. E a me è successo.


elisabetta ha detto...

Ah...allora devo essere circondata da veri uomini!


frankie666 ha detto...

aspè solo se il film è palloso però! Se si addormenta sempre, credo proprio non ami il cinema...


Anonimo ha detto...

@frankie666 Ma sei sicuro che non siamo mai stati insieme? Sei di Roma?
A che film hai dormito? Io non sono mai riuscita a addormentarmi. Credo di aver rischiato a "L'Autre" un film della Festa del Cinema di quest'anno...
F


elisabetta ha detto...

E' che il "palloso" a volte è soggettivo. Ci sono molti film che gli altri trovano pallosi ma io no. Io l'unico film in cui mi sono addormentata subito dopo i primi 10 minuti è stato lavorare con lentezza. Non me lo so spiegare comunque, sono convinta di aver visto cose ben più impegnative/pesanti/lente/brutte, eppure quella è stata l'unica volta che ho dormito al cinema


frankie666 ha detto...

Sono di Roma.
E, mmmh a naso direi che non siamo stati insieme...

Dunque.... Mi vengono in mente due volte in cui mi sono addormentato:

- la prima è stato al film di Zhang Yimou alla festa del cinema di due anni fa, se non ricordo male si chiama 1000 Miglia Lontano. Lì mettici che il film era palloso, che ero solo (AH! me lo ero scordato!!!) e che avevo sonno.

- il secondo, ero con il Parker e un po di altra gente a vedere "In Memoria Di Me" di Saverio Costanzo. Lì ad un certo punto mi rendo conto che di come andava avanti l'opera non me ne fregava nulla. Dopo qualche minuto in cui cerco una posizione comoda, decido che la soluzione migliore è dormire platealmente davanti a tutti a testa in su, alla faccia dei moralismi. E mi abbandono nelle braccia del buon Morfeo...


Anonimo ha detto...

In Memoria di Me è molto gettonato come film in cui si dorme.
Mi hanno detto anche Il Grande Silenzio: o è un po' scontato?...
F.


elisabetta ha detto...

Vorrei spezzare una lancia a favore del mitico cinema Madison (di Roma). Una specie di vecchio cinema di seconda visione. Quando pensi che il film che avresti voluto vedere è sparito dalla circolazione te lo ritrovi lì, bello bello, che ti aspetta. Aggiungo quindi un'altra delle mie mitiche esperienze solitarie: domenica pomeriggio, ore 16:15, rachel sta per sposarsi al madison. Goduria massima.


gparker ha detto...

grandissimo il madison, anche io ho visto lì Rachel sta per sposarsi.
Con quei neon orrendi all'esterno........


elisabetta ha detto...

...e quei corridoi bui..
Io l'ho visto nella sala 7, ovvero una di quelle sale del tipo "il cinema a casa mia", con un signore nella fila dietro che al 2o minuto del film russava alla grande. A metà poi si è svegliato..


gparker ha detto...

Ah giusto il Madison!! Io lo confondevo chissà perchè con l'Alcazar.

Al madison sono stato in una sala indegna a vedere L'Assassinio di Jesse James tutto fuori fuoco e con mille problemi di contrato. Sembrava l'interno di un autobus con pochi sedili e tutti da una parte.
Un luogo geniale con i pupazzetti alle pareti...


Anonimo ha detto...

Io vado spesso al Savoy e al Lux perchè sono nella mia zona. Per arrivare ad alcune delle sale bisogna percorrere una specie di labirinto dove, se giri alla curva sbagliata, ti ritrovi nel bagno degli uomini o nello stanzino delle scope.

Invece, mi mancano i cinema con la galleria vera (quella di sopra, no i cunicoli per arrivare alle sale). Per esempio, una volta l'Admiral aveva la galleria...

Flavia


gparker ha detto...

Mah... la galleria non mi è mai piaciuta. Lo schermo visto dall'alto...


Anonimo ha detto...

Sì, per la visione la galleria non è il massimo. A me piace perchè ha il gusto dei cinema "di una volta", metà sala cinematografica metà teatro... Un gusto un po' retrò!
E poi se in sala ci sono le signore che parlano, dalla galleria le puoi inondare di popcorn!

Flavia


gparker ha detto...

no.
la sala di una volta no.
Sedie scomode, posti non prenotabili e quindi pessimi, audio pessimo, pellicola che sfoca, e fila allucinante all'ingresso per entrare.
Il cinema di una volta è orrendo.


elisabetta ha detto...

No, i posti prenotabili no! Mi oppongo. Sono il frutto della stortura di questa epoca in cui viviamo: ma non si può semplicemente arrivare al cinema un po' prima per potersi sedere in un posto decente? Invece c'abbiamo sempre un sacco da fà.

Sto invecchiando temo..


gparker ha detto...

Ma che c'è di storto? Semplicemente: perchè è male prenotare i biglietti? Me lo scelgo dove preferisco e sono sicuro di averlo. Non solo, se la sala è colma lo so in anticipo e posso scegliere tra tentare lo sciacallaggio di quanti non arrivano in tempo per ritirare il biglietto o cercare un'altra sala.
E' comodissimo! E' civile!


elisabetta ha detto...

Ma quante volte succede che la sala è colma? Solo se vai a vedere un film che è appena uscito e ha un certo richiamo, altrimenti..
Le uniche volte che mi è capitato di entrare in una sala stracolma è stato per l'ultimo bacio (ci sono andata il 14 febbraio pensando che gli innamorati fossero impegnati in altro..)e per il penultimo 007 perchè sono andata di sabato sera a una settimana dall'uscita.
E poi il biglietto cosa di più con la prenotazione.
Signora mia.

Vabbè, mi rendo conto comunque che è un po' una distorsione mentale mia. Infatti non prenoto mai


gparker ha detto...

ma non è utile solo quando la sala è piena. E' utile sempre! per avere una certa sicurezza del posto, per andare numerosi e prendere 8 biglietti vicini.

Ma soprattutto perchè dovrebbe essere un male? al massimo fai come fai te e non prenoti...


elisabetta ha detto...

Ok, d'accordo, è giusto, ognuno deve avere la possibilità di decidere come vuole.
Non è che neghi la sua comodità, è che ci vedo dietro il fatto che non abbiamo più il tempo di fare le cose in un certo modo, dedicandogli del tempo e che dobbiamo sempre organizzare tutto, al secondo.

Però, ripeto, è una mia distorsione mentale (esasperata da una riunione di lavoro di 4 ore senza senso).

Anzi, quasi quasi mi prenoto un biglietto per stasera!

PS:
E comunque 8 posti vicino al cinema li trovi anche senza prenotazione,oh!


gparker ha detto...

No io 8 posti non dico buoni ma anche solo decenti non li trovo, o quantomeno quasi mai.

E comunque secondo me è questo il ruolo dei computer o ancora di più delle macchine nella nostra vita: svincolarci dagli obblighi materiali lasciandoci liberi di fare altro. Non devo andare a fare la fila perchè ho prenotato e quindi in quel tempo posso fare altro.

Teoricamente il tempo di fare le cose lo hai perchè non devi fare la fila non devi riscrivere un testo perchè l'hai copiaincollato ecc. ecc.
Il fatto che poi con più tempo libero a disposizione si vogliono fare più cose e quindi il tempo libero è sempre lo stesso è un altro discorso. Ma se non altro si fanno più cose.


elisabetta ha detto...

Non sono anti progresso tecnologico, anzi ne riconosco i pregi (come potrei non riconoscere, ad es., la felicità di fare un bonifico via internet evitando di andare in banca?!). Però, e tu hai centrato il punto, siamo presi sempre più dalla frenesia del "fare" a tutti i costi. Ci liberiamo da una parte per impegnarci in altre 1000 attività parallele.

Ma forse tutto questo è semplicemente dovuto al fatto che veramente non mi è successo(quasi) mai di fare la fila per vedere un film o di capitare in un posto particolarmente sfigato.
Anche i famigerati 8 posti (per non è un paese per vecchi) non erano affatto male ;)


gparker ha detto...

Tempo fa feci la fila all'Empire. Mi sembrò una cosa da medioevo.
Anzi da Mediaevo.


elisabetta ha detto...

Addirittura all'Empire che è una delle poche sale "singole" rimaste?
Ma...cosa sei andato a vedere?!!
uuummmm....secondo me tu sbagli strategia..


gparker ha detto...

Non mi ricordo più che era ma ora se vado in sala è perchè devo recuperare qualcosa e dove lo fanno lo fanno il film, percui...................


Anonimo ha detto...

Posso dire una cosa? Per me il cinema è anche un posto dove socializzare, quantomeno con gli amici. A volte anche fare una fila può essere piacevole...
Comunque, più di una volta ho prenotato i primi quattro posti in sala e il computer (che dovrebbe dare automaticamente i posti migliori) mi ha sbattuto laterale oltre metà sala: come mai???

F.


gparker ha detto...

Allora chiariamo una cosa: che poi uno in fila si trovi qualcosa da fare e parli con gli amici è un conto, un altro è dire che la fila è bella perchè permette la socializzazione. Cioè se per socializzare hai bisogno della fila i problemi chiaramente sono altrove e di certo non può essere una ragion d'essere della fila.

Secondo la prenotazione se la fai al telefono è incompleta perchè appunto ti sbatte dove capita. La maniera opportuna di farla è via internet dove hai la mappa della platea e selezioni te i posti che vuoi.


Anonimo ha detto...

Mi arrendo. W il progresso.
Ne approfitto per farti tanti auguri di Buon Natale!

Flavia


nike shoes ha detto...

cool blog


港式五张牌 ha detto...

For the same things, the different experiences of people always give a different experience, very good article!
Personalized signatures:Personalized signatures:面对面视频斗地主,面对面视频游戏下载,淮安掼蛋,常州三打一,常州麻将


Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.