2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

15.4.09

Aggiornamento questione Focaccia di Altamura vince su MacDonald's

Vi tengo aggiornati. Una commentatrice sulla recensione del film Focaccia Blues pubblicata su Screenweek sostiene che non sia vero niente, che la focaccia non abbia mai battuto l'hamburger.
Sono nata e vivo ad Altamura e ci terrei ad informarvi che la storia del piccolo fornaio altamurano che sconfigge McDonald’s è completamente inventata. Bella, affascinante, intrigante ma completamente inventata.
Quando il piccolo fornaio ha aperto la sua rivendita, era già stato deciso di chiudere il McDonald’s di Altamura perchè ipertrofico. Abbastanza frequentato ma non a sufficienza. In città lo sapevano tutti e lo ha confermato subito dopo la chiusura il manager responsabile che ha ammesso l’errore di valutazione. Aspettavano solo che scadesse il contratto, due o tre mesi dopo. Occupava una superficie sconfinata, in centro, con un affitto elevatissimo. Figurarsi che ora nello stesso locale ci sono, comodamente, una banca ed un negozio di abbigliamento. A Bari, l’unico McDonald’s della città occupa una superficie dieci volte inferiore.
La trovata pubblicitaria per lanciare il piccolo fornaio, è frutto della mente vulcanica di un buontempone (che conosco molto bene) che ha fatto anche il giornalista per un importante quotidiano nazionale, che non esiste più. Spesso inventa notizie affascinanti, ma quasi sempre non ci crede nessuno. In questo caso la cosa gli è sfuggita di mano: prima ci è cascato (non so quanto in buona fede) un ex collega che l’ha pubblicata su di un famoso settimanale nazionale, poi ci è cascato un ignaro giornalista di Liberation e infine ci è (quasi completamente) cascato un giornalista del New York Times. La notizia ha fatto il giro del mondo ma, ripeto, era inventata. Sarebbe stato bello che fosse vera. Adesso fa comodo continuare a diffonderla anche perché ha un grande fascino: Davide che sconfigge Golia e cose simili. Diventare famosi fa piacere a tutti.
Ho due figli adolescenti e vi posso garantire che loro e tutti i loro coetanei, la focaccia non sanno neppure cosa sia. Preferiscono ingozzarsi con equivoci panini e pizzette scongelate (prodotte chissà dove con chissà cosa) in rumorosi locali sempre pienissimi. Nel locale di McDonald’s, almeno l’igiene era garantita, i lavoratori avevano un contratto, venivano pagati regolarmente e non erano sfruttati lavorando più del previsto. Nei locali che frequentano i nostri figli, tutto questo non è quasi mai vero. E lasciamo perdere anche la qualità di certi prodotti da forno venduti in alcune panetterie (compresa quella del piccolo fornaio).
Andate a vedere il film, ma sappiate che NON si basa su di una storia vera.
Al momento può essere solo una cosa detta così, ma se possibile si cercherà di approfondire.

24 commenti:

Iro ha detto...

scoop!!!io già le credo!


Fabio ha detto...

Cavolo, questi sono scoop.


Vagabond ha detto...

In pratica questa anonima ha scritto a tutti quelli che hanno parlato di Focaccia Blues... anche io le ho dedicato un post... chissà se è vero... anche io vedrò di approfondire...


soloparolesparse ha detto...

Ha lasciato lo stesso commento anche da me... mi sa che ha qualcosa di personale contro il signore in questione.
Anche se da me c'è anche un altro commento che ridimensiona di molto la notizia
http://www.soloparolesparse.com/2009/04/focaccia-blues/


dario ha detto...

Questi infiltrati della MacDonald's, li mandano prima a svariati corsi di scrittura e poi a uno stage all'actor's studio. Grandioso!

ps: che poi potrebbe benissimo essere vero, tutto ciò, ma il fatto che scriva queste cose ovunque si parli del film, senza contare la tirata sugli stipendi e l'igiene di MacDonald's...


Thomas Morton ha detto...

Godo.


Thomas Morton ha detto...

Comunque non mi pare che ci sia chissà che da approfondire: quello di Altamura non sarà mica il primo McDonald del mondo a chiudere. Sono esercizi commerciali come tutti gli altri, dotati di un loro ciclo di vita. Che facciamo, un filmetto edificante tutte le volte che capita, per la gioia degli slowfooddari e dei ragazzetti no-global? per farli divertire basta così poco?


Fabio ha detto...

@thomas morton

Sì.

Comunque parker ci gode di questa cosa. E io appoggio qualunque pregiudizio possibile.


Thomas Morton ha detto...

Non ho resistito...

http://alberodimaggio.blogspot.com/2009/04/focaccia-alla-bufala.html


gparker ha detto...

attenzione che ancora non c'è nulla di sicuro. Che io ci goda è poco ma sicuro. Godo del fatto che non c'è stato il solito passatismo. E godo ancora di più se riesco a dimostrare che quella dimostrazione di passatismo cinematografico è stata tale solo nella testa degli autori.


Ace Of Spades ha detto...

ahahah ma come???? vabbè... cmq non ritiro quello che penso sui panini mac vs. focaccia foggiana!!! certo che è veramente triste fare promozione ai film cosi...


eracap ha detto...

Non conosco il film a cui si fa riferimento e non so se la storia su cui è basato sia vera o meno.
Vorrei invece testimoniare, da cittadino di Santeramo in Colle, un paese limitrofo ad Altamura, che la focaccia, così come il pane, sono tra le cose più buone che si possano mangiare dalle nostre parti (oserei dire in assoluto, ma si sa, de gustibus...). Locali come il McDonald fanno molta fatica ad imporsi. Mediamente la qualità dei prodotti da forno, soprattutto ad Altamura, è molto alta ed i prezzi sono ancora abbastanza bassi anche rispetto a quelli delle grandi catene di distribuzione di pizza o hamburger. Se vi capita di passare dalla Murgia fermatevi a comprare qualcosa in un forno qualunque (meglio se a legna e igienicamente non asettico come un McDonald) e capirete di cosa sto parlando.


Ace Of Spades ha detto...

eracap riguardo la focaccia non sono stato dalle parti di Altamura ma sul Gargano e nei pressi di Foggia, e anche nel Salento... so di cosa parli, igiene o non igiene, regolarità nello stipendio dei dipendenti dei forni o meno... è roba buona! Se poi si fa il film e lo si spaccia per storia vera e vera non è... beh, è scorretto oltre che paraculo!


Thomas Morton ha detto...

Ma sinceramente non credo che sia questione di verità o falsità. Il McDonald's ad Altamura c'era, ed ha chiuso. Il fornaio c'era... e c'è ancora. Dire che il McDonald's ha chiuso per la concorrenza della focaccia o per altri motivi è cosa quasi impossibile da verificare. Il punto è quanto sia facile costruire storie moralistiche fondate sul nulla facendo leva sui pregiudizi della gente.


gparker ha detto...

però se il locale di macdonald's era sporporzionatamente grande e ha chiuso prima dell'apertura del focacciaro può essere cruciale nel momento in cui si sostiene che la focaccia sconfigge l'hamburger.

in questo caso sarebbe una storia di cattiva idea imprenditoriale.


Anonimo ha detto...

Mi sono imbattuta in un articolo pubblicato, su di un periodico on-line, il 17 gennaio 2006. Non l’avevo letto prima, ma dice più o meno le cose che ho detto io. Il giornalista, un serio professionista che scrive anche sulla Gazzetta del Mezzogiorno, è solo un po’ più romantico e campanilista di me:
http://www.notizie-online.it/economia/mcdonald-ad-altamura-ecco-come-ando-davvero.html

Comunque, si sappia che non sono una fan di mcdonald’s. Infatti per poche volte che ci sono andata, mi è venuta la gastrite. Parimenti, non proclamo acriticamente l’equazione locale/paesano/nostrano/tradizionale/tipico=genuino, perché spesso (ma per fortuna non sempre) in questi prodotti si utilizzano in piena legittimità e legalità materie prime ‘sofisticate’: grassi vegetali idrogenati, margarina, destrosio, maltodestrine, olio semplicemente d’oliva quando non addirittura di sansa o genericamente vegetale, farine scadenti, ecc.
E’ vero, Altamura è famosa per il suo pane e anche per le focacce, che i giovani le comprano solo se hanno pochi soldi o hanno fretta. La sera per stare tutti insieme, ripeto quello che ho già detto, preferiscono frequentano locali bui, rumorosi e affollati (il contrario dei mcdonald’s) dove purtroppo non mangiano la focaccia o i panini fatti con il pane di Altamura, ma ben altro. Resta solo una scelta imprenditoriale sbagliata, influenzata anche da coincidenze sfortunate, ma sbagliata.
Il famoso fornaio è, a quanto mi dicono, un bravo ragazzo onesto lavoratore che, coinvolto suo malgrado (l’idea non è partita da lui) in questa trovata, fa bene a viversi, divertendosi, questa bella esperienza.
Per me era solo importante chiarire le cose, senza nessuna acrimonia nei confronti di nessuno.
Pensate sia molto difficile trovare in pochi minuti tutti i blog che parlano di un argomento e informarli?


Fabrizio ha detto...

Va anche detto che la focacceria è riuscita a resistere in una zona in cui il McDonald ha fallito, non credo che sia soltanto per la pubblicita che si è fatta con la storia di Davide contro Golia. Perchè comunque è frequentata dalla gente del posto che dovrebbe conoscere la vera storia. Sul fatto che i ragazzi di Altamura amino frequentare un certo tipo di locali posso dirti che mcdonald dove si inserisce riesce a stravolgere le abitudini locali. A me non piace che tutti coloro che difendono questa azienda al momento che gli viene fatta una domanda in più confessono di non mangiare i prodotti venduti in questo locale. E' anche vero che molti fornai non regolarizzanno i propri dipendenti con dei contratti di lavoro, nonostante le loro piccole aziende facciano grandi affari.


Ace Of Spades ha detto...

infatti adesso che sono venuo a conoscenza che il mac di altamura era grande quanto Harrod's non mi sorprende che abbia chiuso.... la focacceria magari rimane perchè è li da anni, perchè è piccola e agile da gestire, perchè avrà 3-4 dipendenti(più o meno in regola)... ci sono vari fattori da considerare.... sicuramente provare a fare soldi con un film che si basa e sbandiera al vento una cosa non vera facendola passare per vera (non finto-vera, ma vera vera) è scorretto!


Giangidoe ha detto...

Io sono un cultore della focaccia barese e sono uno di quelli che ritiene assurdo che questa buonissimo alimento non abbia superato i confini regionali (settimane fa dedicai al film anche un post).
Però, in effetti, essendoci decine di alternative al McDonald's in tutta Italia, ed essendo comunque ancora ben attivi i vari altri McDonald's pugliesi (dove forni con focacce ed altre economiche rusticherie abbondano sempre), anche io ero (e sono) propenso a credere che il pretesto del film fosse un pò inverosimile.
Io, in effetti, parteggio comunque per questo film solo affinchè diventi un piccolo manifesto della bontà e della necessità della focaccia nel resto d'Italia, e non per la gara fra la cucina sana contro la multinazionale del colesterolo...


eracap ha detto...

Forse vale la pena sottolineare che ad Altamura ci sono decine di forni. Non sono, come dire, esercizi commerciali in diretta concorrenza con un locale come il McDonald's, nel senso che in genere non offrono tavoli e posti a sedere e non offrono carne. Uno può acquistare al più una bevanda oltre ai prodotti da forno. In genere il cliente consuma a casa o in piedi. La storia del singolo forno contro il McDonald's non credo possa essere presa alla lettera.
E' verosimile che il McDonald's abbia chiuso perché era sovradimensionato e non rendeva a sufficienza.
Avrebbe potuto forse prosperare se fosse stato un piccolo locale in un centro commerciale. Dal punto di vista del consumo saltuario di cibo fuori di casa,
credo che una città come Altamura abbia di meglio da offrire per varietà e qualità di prodotti e cioè in termini di pizzerie, forni, gelaterie, e macellerie in cui è possibile mangiare carne cotta alla brace spendendo poco.
Infine dal punto di vista dell'intrattenimento serale, credo che bar e pub siano ovunque in Italia più attraenti di un McDonald's.


L'economa domestica ha detto...

Il Mc avrà pure tutti i difetti dell'universo, ma ha dei punti positivi non indifferenti:

1) Il personale è tutto assicurato e vengono pagati regolari contributi. Conosco persone che in tutta la loro vita sono state messe in regola solo da McDonald
2) Un rispetto per le regole d'igiene al limite dell'incredibile (cosa che non si può dire di molte piccole attività commerciali)
3) In città turistiche sia in Italia che all'estero sono uno dei pochi modi di mangiare senza essere totalmente spennati dai cari, piccoli ristoratori locali che campano succhiando gli euri ai turisti. Ancora ricordo con gratitudine i Mc di Parigi, dove una baguette imbottita può costare sei dicesi sei euri!

Sulla storia di Altamura non posso intervenire per mancanza di dati oggettivi, ma per le altre affermazioni che ho fatto sono sicura.


Thomas Morton ha detto...

Se volessimo approfondire il discorso (ma non sono sicuro che un blog di cinema sia la sede adatta) dovremmo anche dire che il McDonald è la vera scelta proletaria, il ristorante dei poveri, mentre le primizie autoctone, biologiche, eque e solidali ecc., sono cose che possono permettersi i ricchi che si atteggiano a salvatori del mondo sorseggiando Barolo (mica come quegli sfigati globalizzati che bevono Fanta).


L'economa domestica ha detto...

Quoto e straquoto... dove possiamo spostare il discorso?


gparker ha detto...

concordo


Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.