2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

11.3.10

Streamys anno secondo

Se non conoscete il mondo delle webserie, produzioni seriali pensate per una distribuzione in rete, gli Streamys sono un buon modo per avvicinarvi (le nomination sono state annunciate in webcasting solo la settimana scorsa!). Si tratta della manifestazione annuale (arrivata ben al secondo anno!) che premia le webserie migliori, gli attori più importanti, le scelte più innovative e via dicendo. Quelli che con un'espressione abusata si potrebbero definire gli Oscar delle webserie. In un mondo emergente come quello del video in rete gli Streamys sono fondamentali poichè una categoria di produzione culturale è tale solo quando ha un premio di settore, cioè una manifestazione in grado di compiere contemporaneamente due operazioni commerciali importantissime: selezionare i contenuti ritenuti migliori per il grande pubblico, far parlare di sè e quindi della categoria. E sebbene i prodotti più interessanti siano quelli che rimangono fuori dalle premiazioni (come capita anche negli altri rami dello spettacolo), lo stesso tra le serie in gara agli Streamys ci sono produzioni degne di nota.

2 commenti:

frankie666 ha detto...

tu lo sai che il tipo che hai messo in foto e un mito!

Interpreta un personaggio straordinario nella sitcom "how i met your mother"...

Un grande calcola...


Alfonso ha detto...

Bell'articolo, e belle segnalazioni come sempre (Downsized è una perla, Speedie Date me l'ero perso.)

Gli Streamy si fanno ad Hollywood ed in effetti soffrono un po' della sindrome dello Star & Studios System (le serie della Crackle, però c'è da dire che le nomination sono votate dai lettori di siti specializzati (quindi addetti ai lavori e webfanatici) e tutto sommato la maggior parte dei prodotti sono perlomeno validi: per dirti, Fred e Annoying Orange, grazie a Dio, qua non ci sono, nonostante siano tra le cose più viste del web. Easy to Assemble alla fine è il miglior branded entertainment che si sia visto finora, anche se la pioggia di nomination sul cast sono un po' eccessive..

Mi stupisce un po level 26, che per quanto mi riguarda è troppo dipendente dal libro per essere considerata una serie a sè stante.


Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.