2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

28.4.11

E' la prima volta in vita mia che non sento piangere

Arriva ora questo comunicato con dichiarazione ufficiale di Riccardo Tozzi, non solo numero uno di Cattleya ma anche presidente dell'Anica, l'associazione di settore principale
Si è chiuso un ciclo durato tutto il primo decennio del 2000, che è stato quello di rifondazione del cinema italiano. Siamo partiti da zero, con un cinema sparito dal mercato, e abbiamo fatto tutti un gran lavoro, tradottosi in una crescita costante in termini di quantità di pubblico, e di qualità di film. Arriviamo a Cannes con una quota di mercato intorno al 50%, caso praticamente unico al mondo, e con un festival che è all’insegna dell’Italia, con due film in concorso e la Palma alla carriera a Bertolucci. Inoltre, ci arriviamo avendo portato a casa la stabilizzazione degli incentivi fiscali e del Fus. Possiamo, dunque, dire che con questo Festival segniamo il punto d’arrivo della fase di rifondazione del cinema italiano e dobbiamo essere tutti molto soddisfatti del lavoro fatto in questo decennio. Finalmente abbiamo altri problemi, non più di sopravvivenza ma di crescita
La quota cui si fa riferimento è la percentuale che hanno negli incassi i film italiani. A Dicembre era del 30% e già era un risultato pazzesco che ci metteva al secondo posto dietro solo ai francesi.

Nessun commento:

Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.