2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

14.5.14

Non dico altro (Enough said, 2013)
di Nicole Holofcener

PUBBLICATO SU 
L'ultimo film realizzato da James Gandolfini è una commedia per 50enni, un film dal target ben preciso. Decisamente poco divertente e tutto centrato su un espediente al limite del teatrale, Non dico altro caccia via dalla sala o dal monitor qualsiasi under 40 mettendo in scena un mondo dai riferimenti buoni solo per la generazione anni '60, prendendo in giro senza nessun senso i più giovani (la battuta ricorrente è sulle abitudini sessuali disinibite dei ragazzi d'oggi, abbastanza ridicolo da parte di chi è cresciuto negli anni dell'amore libero) e infine interessandosi solo a quei drammi dei propri personaggi legati al loro essere invecchiati.

I protagonisti sono due separati e si conoscono ad una festa, da lì cominciano a frequentarsi ma lei, nel suo lavoro da massaggiatrice, scopre che una delle sue clienti che le parla continuamente del suo ex disastroso è la prima moglie dell'uomo che sta frequentando. Ogni cosa che le sembra idilliaca di lui viene distrutta dai racconti della ex e la stessa relazione comincia ad andare sempre peggio perchè le lamentele della prima moglie influiscono nella maniera in cui i due amanti si frequentano.

Come in molto cinema per la terza età anche qui l'unico problema sembra essere l'anagrafe, anche se i personaggi non sono vecchi ma semplicemente 50enni. E' evidente dunque la volontà di sperimentare quel tipo di format (il cinema anagrafico) anche per target che non siano gli anziani, continuando a fondare tutta la psicologia dei personaggi sui figli e sul rapporto conflittuale instaurato con i più giovani o con il proprio passato (cioè se stessi da giovani). 
Nella storia dei due protagonisti ha infatti un'importanza fondamentale il retaggio di ciò che si sono lasciati alle spalle, quello che hanno fatto e la possibilità di rimediare ora a quel che è successo in passato, aggiustando ciò che pare rotto inevitabilmente.
A parte dunque il fatto che non faccia ridere, non coinvolga e non appaia sincerto in nessun momento, Non dico altro è anche un film che fa dell'autocommiserazione la sua sottotrama principale.

Nessun commento:

Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.