4.1.08

L'Amore E Il Sangue (Flesh + Blood, 1985)
di Paul Verhoeven

Share |

Si tratta del primo Verhoeven americano per fare il quale il regista olandese si porta dietro quello che all'epoca era il suo attore feticcio, Rutger Hauer.
Per Verhoeven ho sempre avuto una moderata ammirazione. Moderata perchè in fondo è più l'amore per quel che immagina e le visioni che ha che quello per i suoi film effettivi. E' più l'idea di mondo che vuole veicolare ad essere interessante che quella di cinema.
Come per Cronenberg anche il mondo di Verhoeven è violento, sanguigno e "carnale", ma in maniera profondamente diversa dal cineasta canadese quello olandese ha un modo di mostrarlo meno originale, meno personale e meno pesante. La sua mano è più leggera e spesso non si sente nemmeno.
L'Amore E Il Sangue per esempio ha un impianto di trama molto bello, nel quale nessuno ha mai ragione, nel quale tutti compiono cattive azioni (nonostante inizialmente non sembri possibile) e nel quale non si può dare completamente ragione a nessuno. Eppure a tutto questo non fa fronte una forma altrettanto intrigante, anzi questa è assolutamente piatta e di serie B nel senso peggiore del termine.
Succede allora che tutta la prima parte del film è tremendamente scontata e noiosa mentre nella seconda si incominciano ad intravedere i germi di qualcosa di più interessante, ma quando poi questo qualcosa si concretizza il film finisce.

Non sono io che dove vedo Rutger Hauer vedo Blade Runner! Sono loro che lo mettono insieme ad un altro Nexus 6 (foto a sinistra)!

15 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao bel blog!
Ho appena aperto un blog satirico. Si commentano con ironia e umorismo fatti d’attualità. I temi sono quelli tipici della satira: politica, sesso, religione e morte.
Se puoi aiutarmi ad avere un po’ di visibilità, o a anche semplicemente se ti va di venirmi a trovare mi fa molto piacere :)
http://satiratrascendente.wordpress.com
Ciao ;)

frankie666 ha detto...

Ah facciamo il blog satirico e poi lecchiamo il culo per diventare famosi eh?

SVVV ha detto...

è trascendente...
ma che ne voi sapè frankie...

Anonimo ha detto...

Ho la merce di scambio. Mi dai un "Angeli Violati" per un "Il Quarto Uomo" di Verhoeven. Quando voglio so essere molto più carnale di te!

Anonimo ha detto...

e anche di SVVV. e con allusioni palesi.

gparker ha detto...

Aggiudicato.
Direi che ci possiamo incontrare mercoledì sera al ReNoir. Non ci dovrebbe essere nessuno...

Anonimo ha detto...

Un locale in periferia, fumoso e pieno di manichini e teste di buddha a grandezza naturale, con i divani in tessuto mediorientale. Si può fare, ma non garantisco nulla su ciò che potrà accadere.

gparker ha detto...

Certo è il rischio che si corre. Tornato a casa nel DVD che ti ho dato potresti trovare 3 Metri Sopra Il Cielo.

SVVV ha detto...

più carnale di me medesima cosa ci può essere?
la faccia di buddha tutta d'oro...

pervertito666 ha detto...

mmmh buddha....

Anonimo ha detto...

mmm SVVV...

SVVV ha detto...

mmmm 3 metri sopra il cielo...

frankie mai più 666 ha detto...

alt.
"mmmm tre metri sopra il cielo" no.
Mi dissocio.
Non ti posso seguire svvv.

SVVV ha detto...

frenkie, era ironico.
speravo di non doverlo spiegare, soprattutto a te.

frankie666 ha detto...

nonnò lo so, lo so.
Il punto è che anche se banale ogni tanto va ribadito il proprio credo.
Il tuo commento mi ha dato semplicemente la stura per farlo.