2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

28.4.17

L'Eccezione Alla Regola (Rules Don't Apply, 2016)
di Warren Beatty

Come in una specie di riempitivo di The Aviator, L’Eccezione Alla Regola sembra raccontare quel che manca nel film di Scorsese ed evitare ciò su cui quello si sofferma. Il caso più clamoroso è l’incidente quasi mortale vissuto da Howard Hughes che qui è trattato sbrigativamente come fosse una cosa da niente. È il segno più evidente dell’intenzione di raccontare un altro Hughes e di farlo sullo sfondo di una vicenda molto più triviale, una storia d’amore tra due giovani bigotti ed ingenui arrivati ad Hollywood, entrambi sul libro paga del miliardario.

C’è ovviamente la politica, come sempre, nella testa di Beatty, la maniera in cui il denaro e il culto del successo in America rendano possibile l’impossibile, anche che un miliardario pazzo possa tirare le fila della politica nazionale nonostante le sue stranezze e le sue decisioni improvvise e folli. Un uomo dalle decisioni improvvise e poco motivate circondato da persone che lo subiscono. Ognuno tragga i suoi paralleli con la modernità.
Ad ogni modo la parte migliore è la fascinazione che questo Hughes riesce a stimolare tramite l’assenza alternata a lampi di presenza.

C’è un facile parallelo da farsi tra la vita da star di Beatty e la maniera in cui racconta la reclusione di questo miliardario, imprenditore e regista, il fatto che ogni apparizione sprigioni magnetismo, che il nascondere la propria immagine, il farsi desiderare e proporsi come eccentrico non facciano che aumentare il carisma dei pochi momenti in cui parla. Anche se quel che dice non è propriamente memorabile. Potrebbe insomma facilmente essere letto come un film sulla fama L’Eccezione Alla Regola, uno in cui questa è portata alle estreme conseguenze.

Sarebbe però davvero indulgente non considerare l’ingiusta pedanteria con cui questo film indugia sui propri piaceri invece di battere e tenere il ritmo. Concepito con strutture di altri tempi, purtroppo L’Eccezione Alla Regola non gode degli altri pregi dei film di diverse decadi fa, ne ha solo lo stile narrativo fuori tempo e non l’asciutta concretezza che l’avrebbe resto eterno invece che vecchio. Al contrario, la storia dell’autista personale e dell’ultima di una lunga serie di attricette alla corte di Hughes è una prolissa questione di tira e molla, tra piccoli equivoci e pretestuose ritrosie che irritano lo spettatore molto più di quanto i protagonisti possano essere infastiditi dalle bizze del miliardario attorno a cui, se non altro, il film respira un po’.

Nessun commento:

Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.