2017/2018

2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

11.11.05

Jackie Brown (id., 1997)
di Quentin Tarantino

Era decisamente ora di rivedere questo Tarantino post-Pulp Fiction che prima d'ora avevo visto unicamente al cinema quando uscì. E non mi piacque molto. E sbagliavo. E pure di molto.
Jackie Brown è molto bello, soprattutto molto molto personale, più di tutti gli altri film di Tarantino sicuramente. Non ha avuto un grosso successo e non mi meraviglia, ha un andamento molto rilassato, nonostante succedano molte cose tutto è narrato con molta calma (dura anche due ore e mezza), con un ritmo e uno stile che riesce a fondere l'inaccostabile, la trasparenza della narrazione di Raoul Walsh, con i grandi piani sequenza di DePalma, l'atteggiamento sfrontato del blaxploitation con le caratterizzazioni intense e scorsesiane della protagonista (c'è anche l'omaggio alla scena dello specchio di Taxi Driver), il cinema noir classico (quello di Rapina A Mano Armata, Giungla D'Asfalto, Doppio Gioco...) con il thriller moderno. Il tutto chiaramente con uno stile personalissimo (e qui sta la grande meraviglia), fatto di dialoghi pop, grandissima ironia, personaggi molto caratterizzati e grande cura dei particolari della narrazione (dalla musica, ai mestieri, agli interni) e della foma (ogni inquaratura uno spettacolo, specialmente il piano sequenza iniziale sul tapis roulant).
Con Jackie Brown è di nuovo in scena il "mondo Tarantino" che già era venuto fuori con Pulp Fiction (e meno con Le Iene), quel sottobosco criminale, fatto di gangster per bene e figli di puttana, piccoli pesci e grandi ambizioni, insomma la trasposizione moderna dell'universo criminale anni '40.
Il film, con un ampio prologo ed un altrettanto ampio epilogo, narra di un colpo, una truffa ai danni di un ricettatore d'armi ad opera di una donna che lotta contro criminali e polizia per non perdere quello che ha, in società con un uomo innamorato di lei che di lavoro paga cauzioni. Canovaccio classico che più classico non si può, che, filtrato attraverso Tarantino, diventa una rievocazione nostalgica degli anni '70 (la giovinezza dei protagonisti) e di quel tipo di cinema (Pam Grier attrice simbolo del blaxploitation) fatto di film crudi e sinceri che parlavano un linguaggio nuovo per un pubblico nuovo.
Mi stupisce sempre come Tarantino abbia l'arroganza di mettere in scena unicamente ciò che gli piace nella maniera che gli piace, copiando, citando e omaggiando sempre in maniera funzionale, ma soprattutto sempre con personalità.
In Jackie Brown, forse anche più che in Pulp Fiction (anche se quest'ultimo gli è di molto superiore), si ritrova tutta la storia del cinema thriller/poliziesco americano: da Raoul Walsh, a Stanley Kubrick, dal noir, al blaxploitation, ai B-movies d'azione, la nuova hollywood di Scorsese e gli anni '80 di Brian DePalma (e quindi Hitchcock (impossibile non pensarci nella panoramica con dolly dell'uccisione del nero nel bagagliaio della macchina)) fino a Tarantino stesso e le varie autocitazioni da Le Iene e Pulp Fiction.




Posta un commento
Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.