5.1.06

Cerco Il Mio Amore (The Gay Divorcee, 1934)
di Max Sendrich

Share |

Il primo film della coppia Fred Astaire e Ginger Rogers in cui i due sono protagonisti, è la classica commedia brillante dalla trama semplice e pretestuosa, che si sforza come può di essere politicamente corretta nonostante corra sul pericoloso baratro del racconto di una donna che cerca in tutti i modi di divorziare da suo marito e incontra il grande Astaire.
Contrariamente ai futuri (e migliori) film della coppia in questo caso lo sforzo è tutto unicamente diretto a mostrare le loro abilità di ballerini. Il risultato è un overload di ballo (il primo addirittura dopo dieci miuti e l'ultimo sulle note di "The Continental" lungo più di 10 minuti), a scapito 1 delle coreografie scenografiche (cosa che per dire nel rivisto di recente Un Americano a Parigi sono curatissime) e 2 dei personaggi, specialmente i comprimari come Edward Everett Horton non hanno il minimo modo di emergere.
E dire che erano gli anni di Busby Berkley e delle magnifiche coreografie di ballo.
E' indiscutibile lo charme di Astaire e dei suoi passi di tip tap, ma Cerco Il Mio Amore è un dei film più piattamente blandi mai visti.





3 commenti:

Valerio ha detto...

come si fa a non mettere le corna quando puoi andare con il mitico Astaire?

gparker ha detto...

Queste donne non capiscono niente...
Guarda la foto centrale, che leggerezza! Ma che vuoi di più?

frankie666 ha detto...

Beh vorrei saper ballare come lui... Sai quanto rimorchio...