2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

22.4.09

Questioni di target

Solitamente queste cose sono fatte malissimo e invece il passaggio di YouTube verso i contenuti professionali inizia con il piede migliore.
Ora da YouTube/movies tutti possono vedere gratis e in streaming film come La Notte Dei Morti Viventi e Koyaanisqatsi, Ti Pace Hitchcock o Carrie - Lo Sguardo Di Satana. Ma soprattutto la Starz Media ha messo quasi tutto Herzog!!
C'è Fitzcarraldo, Aguirre, L'Enigma di Kaspar Hauser, Kinski - Il Mio Nemico Più Caro e Anche I Nani Hanno Iniziato Da Piccoli, una piccola gemma.
Ok, so che state pensando "La qualità lascia a desiderare!", si è vero. Ma qui non si incensa il livello qualitativo (che tanto lo sappiamo che migliora con il tempo), quanto il fatto che questi siano i primi film disponibili. Mi chiedo se sia un caso (del tipo "Questo c'era") o se ci sia una specie di studio per il quale gli early adopters amano questo cinema...

16 commenti:

Thomas Morton ha detto...

La qualità mi sembra abbastanza buona (credevo peggio). Ma porca miseria, era tanto che volevo vedere il film su Kinsky, ma non è sottotitolato.


gparker ha detto...

in compenso l'inglese di Herzog è molto comprensibile...


Antar ha detto...

Chissà cmunque se qualche pazzo si prenderà la briga di sottotitolare e riuploadare.
E chissà nel caso cosa succederebbe con i diritti eccetera.
Per esempio, ho visto che vivino ai film è presente il codice per "embeddarli" [e infatti tu lo hai fatto]. Insomma, sono liberi e liberamente fruibili da tutti [quindi anche editabili] o ci sono dei limiti?


Antar ha detto...

[E.c: "comunque", non "cmunque" e "vicino", non "vivino"]


gparker ha detto...

Liberissimi. Credo che scaricarli e reimmetterli nel circuito sia previsto. YouTube sa benissimo come esistono milioni di software legali per "prendere" i suoi video.


onan ha detto...

Mi hai fatto scoprire uno di quegli avvenimenti che rischiano di diventare epocali.


Ace Of Spades ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.

Ace Of Spades ha detto...

Non so se è pertinente, ma ho trovato questo... lo danno stasera all'Init a Via Stazione Tuscolana (non so di che si tratti) ma è abbastanza lercione!
http://www.youtube.com/watch?v=P5ce0q7Mhc8&feature=player_embedded


gparker ha detto...

Girato in un giorno!! Questa sì che è economia!


Ace Of Spades ha detto...

si ho letto della genesi del film PARANOYD... non so se l'Init sia un locale o una mini sala cinematografica... cmq il trailer è assolutamente lercione. Sempre in film a bassissimo budget, tu lo conosci SANGUE di Libero De Rienzo? a me non è dispiziuto! la promozione la fecero girando per citofoni (non scherzo, esistono i video sul sito del film)!


alp ha detto...

ottima notizia speriamo aumentino


gparker ha detto...

si ricordo la storia della promozione di Sangue e della sua distribuzinoe che fu definita alternativa ma in realtà non lo fu molto.
A me il film non piacque, lo trovai pretenzioso, pieno di ricerca ma che poi non arrivava a nulla anzi spesso scadendo di brutto (come la polizia fascista!!).


Ace Of Spades ha detto...

mmm si sulla polizia fascista concordo... e sulla pretenziosità anche... solo che mi ricordo alcune belle idee che mi piacquero tipo lui che aveva una teca con delle zanzare a cui dava da mangiare mettendoci la mano... ahahahah... oppure alcuni momenti un po' lisergici. Certo non era un capolavoro, anzi.


gparker ha detto...

si alcune trovate ci sono ma tutto è sfilacciatissimo secondo me


Antar [Marco Male] ha detto...

Io mi ricordo soprattutto l'inizio con una sequenza di flash a una frequenza che se uno era un minimo epilettico gli schiodava in sala.
E, in finale, tutto sommato mi è piaciuto. Merito soprattutto di elioGermano e del mio di allora amore per LdR, immagino.
Però non era proprio da buttar via, mi parse.


gparker ha detto...

si ricordo anch'io iniziava con delle macro, dei piani ravvicinatissimi di alcune parti del corpo.
Aveva anche delle inquadrature interessanti fatte allo zoo di Roma e un modo tutto sommato non stupido di mettere in scena un rave (che nel cinema italiano è sempre una cosa inguardabile).
Ma il succo alla fine secondo me era proprio deprecabile.


Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.