2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

28.9.09

Il video in rete italiano non è una FlopTv

A quasi 8 mesi dal suo lancio Flop Tv non va benissimo. Almeno per quanto riguarda i numeri sviluppati in rete (i video del sito sono poi mandati anche su canali satellitari Fox come ad esempio FX), le produzioni Flop Tv non generano visualizzazioni impressionanti né tantomeno sono parte dell'agenda mediatica della rete. Vengono visti poco e non se ne parla, non rimbalzano nei social network, non arrivano sulle caselle di posta e non sono segnalati su Twitter. Tutte cose che invece non si possono dire delle clip televisive di Maccio Capatonda (punta di diamante di Flop Tv) i quali, vecchi o nuovi, sono continuamente rilanciati in rete. Dunque in Italia il video in rete non funziona? La produzione apposta per Internet non trova terreno fertile in un pubblico abituato ai contenuti televisivi? Non esattamente. In Italia il video in rete funziona e, come negli altri paesi, funziona sia con contenuti pensati per Internet che per contenuti provenienti dalla televisione, il punto è che in Italia chi non è su YouTube non esiste.


16 commenti:

Valentina Ariete ha detto...

Oddio ma è Willwoosh!
Lo adorooooo!!!!!!
^_^


gparker ha detto...

Dovevo immaginarlo :)
io per motivi professionali lo seguo dai primi video che faceva meno di un anno fa e ho assistito al botto in popolarità che ha fatto poco prima dell'estate...
Sono proprio curioso di capire dove arriverà.


Valentina Ariete ha detto...

What do you mean con quel "dovevo immaginarlo"?!


gparker ha detto...

che è da te


Valentina Ariete ha detto...

E cosa intendi con questo "è da te"?!

>_<


gparker ha detto...

che quando lo vedo penso "Queste sono quelle cose che piacciono tipo a Valentina"


Valentina Ariete ha detto...

MERDACCIA! :-P


Anonimo ha detto...

infatti "in forma con davide" by floptv non è un fenomeno del web... no vero?
complimenti...
al


gparker ha detto...

in forma con davide non ha assolutamente i numeri di un fenomeno del web. Ha una certa notorietà ma non lo si può davvero definire tale.
Ad ogni modo la conferma del suo successo di nicchia (applicazioni Facebook e quant'altro) è arrivata dopo questo pezzo.


frankie666 ha detto...

in forma con davide è un mito.


max ha detto...

a fenomeni della rete...ma per favore...in froma con davide è il fenomeno dell'anno...


gparker ha detto...

si, il fenomeno tuo dell'anno


frankie666 ha detto...

non so perchè ma ho la sensazione che ti stiano criticando i dipendenti di flop tv...


gparker ha detto...

quelli già mi hanno contattato non appena il pezzo è andato in pagina...


FlopTV ha detto...

E ribadiamo l'invito a passare da noi o a venire sul set di una produzione.

Fino a settembre i nostri numeri non potevano essere misurati in termini di diffusione sui social network o su YouTube perché la politica è stata di chiusura: raramente un video ci è sfuggito ed è rimasto online altrove per più di un giorno o due.

Siamo di nicchia? Certamente, è esattamente la natura del progetto. Solo con la nicchia e con le revenues che le nicchie consentono è possibile investire in modo significativo nelle produzioni.

Davide è o non è un fenomeno della rete? Non abbiamo la più pallida idea di che cosa significhi "fenomeno della rete". Di solito vediamo giornali pubblicare trafiletti sul nuovo fenomeno della rete che impazza su YouTube ma alla fine cumula 70/80 mila visualizzazioni. In questi termini Davide sarebbe un fenomeno della rete perché sul network che riusciamo a controllare ha totalizzato circa un milione di visualizzazioni in cinque settimane. A volte è il tasso di crescita giornaliero a determinare se uno è un fenomeno o meno, anche se questo cozza con la teoria della long tail.

Noi non crediamo che sia il volume di traffico a determinare se si è fenomeni o meno. Ovviamente non ne abbiamo la certezza, ma abbiamo idee e le seguiamo. Noi siamo gente di televisione e presidiamo la rete per imparare ma anche per creare linguaggi e bisogni che siano utili ai nostri scopi; il fatto che non necessariamente coincidano con quelli della realtà tipica della rete non esclude affatto che entrambe le dimensioni siano produttive. Adattarsi non è un veicolo d'innovazione.

Siamo gente di TV e per noi il risultato è raggiunto quando qualcosa che produciamo entra nel vissuto della gente, altera il modo di parlare, sopravvive nel lessico comune. Tra il video di un tizio che fa il verso ad un pezzo storico di Jerry Lewis o l'ennesimo gattino che rimane appeso alle pale del ventilatore e lo "sdighete sdaghete" di Davide preferiamo quest'ultimo perché entrambi in poche settimane esauriranno la loro carica sul web ma il modo di dire sopravviverà al suo autore, così come il "lei è un bel volpino" dei tempi di Drive In.

FlopTV


gparker ha detto...

si già sono stato invitato sul set da MArco Fanciulli, abbiamo parlato di tutto questo, purtroppo io non sono potuto andare proprio in quella data che era l'ultima di Drammi Medicali e mi è dispiaciuto.

Mi sembra comunque che diciamo le stesse cose. Voi avete un successo di nicchia ma non è un fenomeno della rete poichè manca quella penetrazione orizzontale dovuta alle scelte fatte. Ora vedo che i player sono embeddabili su Facebook e sicuramente la cosa farà fare un salto in avanti in termini di diffusione.

Ad ogni modo, a me non risulta che i video di Davide facciano un milione di visualizzazioni. Ovviamente io dispongo solo delle statistiche pubbliche, quelle dei numeri leggibili sul sito, se ci sono altri tipi di visualizzazioni di cui non si legge sulle pagine di floptv.tv sarei interessato a sapere quali siano.


Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.