2017/2018

2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

5.12.05

La Rosa Tatuata (The Rose Tatoo, 1955)
di Daniel Mann

Mi sono messo svogliatamente a vedere questo film, benchè lo attendessi da molto, e nei titoli di testa leggo che è tratto da una piéce teatrale di Tennesse Williams, maledico la mia orrenda (perchè è proprio orrenda) ignoranza, e già mi sento meglio. Pensavo inoltre che Anna Magnani non avrebbe assolutamente reso, costretta a recitare in inglese. Quanto mi sbagliavo....
La Rosa Tatuata non è un film eccelso (e certo con Daniel Mann alla regi ahce pretendevo??), però rende abbastanza onore ai temi tipici di Tennesse Williams (anche perchè come sempre lui ha supervisionato la sceneggiatura) e soprattutto punta tutto (e giustamente!) su Anna Magnani.
Ancora una storia di donna, ancora una storia che si svolge negli stati del sud, caratterizzati dalla fitta vegetazione e il clima torrido. Il personaggio della Magnani è splendidamente complesso e profondo anche in contrasto con quello più scialbo di Burt Lancaster che qui sembra quasi una comparsa, e riesce ad affrontare il tema della chiusura bigotta dell'Italia del sud e delle sofferenze o felicità che può comportare in maniera unica (specialmente per uno straniero). In alcuni momenti si toccano momenti di vero melodramma che se ci fosse stata una regia un po' più attenta al dettaglio, sarebbero stati da cineteca.
La rosa tatuata sul petto del marito di Serafina e al centro di molteplici agnizioni, il loro cognome (Delle Rose), il nome del defunto marito (Rosario) e il nome della loro unica figlia (Rosa), e poi la splendida idea di non far vedere mai il viso del marito che muore all'inizio del film, ma farne solo vedere il fisico (centrale per lo sviluppo della trama), sono solo alcuni esempi della simmetria meravigliosa che fa da base allo sviluppo dei rapporti. E poi uno si chiede da chi avrà preso Almodòvar....
E' grandissima la Magnani, ma che film sarebbe stato se il protagonista lo facevano interpretare a Brando?





Posta un commento
Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.