8.3.06

Saw - L'Enigmista (Saw, 2004)
di James Wan

Share |

Finalmente vedo Saw - L'Enigmista, piccolo caso cinematografico di due anni fa che non aveva mancato di mandare in estasi gli appassionati del thriller e adirare i puristi del cinema alto (leggere la recensione di Farinotti su MyMovies linkato al titolo del film) e che io mi ero immancabilmente perso. Indubbio era stato il successo in sala e devo dire che quello mi aveva fatto ben sperare, perchè se nel caso delle commedie il successo in sala spesso non corrisponde ai miei gusti, per i thriller solitamente è così.
Alla fine quello che ho visto è stato un thriller furbissimo, girato con uno stile molto giovane che a tutti piace definire "da videoclip", che trabocca di efferatezze (come del resto promesso da titolo e locandina) che altro non è che il classico film americano tratto da libro (non so se sia davvero tratto da un libro o meno ma per come è scritto lo sembra proprio, dunque se non lo fosse è ancora peggio), che ha l'unico pregio (o l'unica idea valida) di avere un finale che riesce con molta coerenza comunque a tradire totalmente le aspettative dello spettatore. O quantomeno io ero convinto di aver capito come andava a finire fino ad un passo dal termine, e la soluzione non solo mi ha sorpreso ma mi ha anche soddisfatto molto di più di quella che mi ero immaginato.
Non che sia girato male Saw, è girato furbescamente per piacere in maniera artificiosa, è un prodotto d'alta ingengneria del marketing che riesce a prendere dagli altri film tutti quegli elementi che più piacciono al target di questo genere. Uniti tutti insieme (e non è cosa facile) danno origine ad un successo assicurato. Ci sono i colori e la fantasia nell'uccidere di Seven, c'è il ribaltamento finale de I Soliti Sospetti, ci sono i parenti presi in ostaggio da un sequestratore di cui non vediamo il volto fino all'ultimo come in tutti i film con Morgan Freeman stile Il Collezionista (a proposito perchè c'è Danny Glover e non lui che era perfetto?), c'è l'efferatezza disperata che non fa mai male, la bambola sulle rotelle di Profondo Rosso e il cervellotico gioco d'inganni. C'è tutto.
Saw è un prodotto confezionato perfettamente, un compito diligentemente redatto. Non un bel film. Non che non mi abbia avvinto, stupito, impaurito e messo in tensione sia chiaro, l'ho detto, è un ottimo prodotto tecnicamente, ma un bel film si giudica su altri criteri, in base ai quali questo non regge.
Non voglio sentir parlare del sequel.




6 commenti:

l. ha detto...

ma guarda che se me lo dicevi te lo raccontavo io... ^^
per curiosità, che finale avevi pensato?

gparker ha detto...

Verso metà mi sembrava talmente tanto il classico film-tratto-da-libro-di-Ken-Follet che ero convinto che alla fine la scoperta del portantino come assassino fosse il colpo di scena e che il segarsi la gamba sarebbe stato il colpo finale.
Devo ammettere che vedere l'assassino alzarsi da per terra mi ha fatto ricredere cu alcune cose e mi ha fatto salire la trama.
Troppo spesso si vedono questi assassini senza volto che paiono infallibili e non appena la loro identità è rivelata si dimostrano dei deficienti. Qui almeno l'assassino è un personaggio serio.

l. ha detto...

no ma infatti il colpo di scena è un vero colpo di scena.
il resto vabbè... anche se nell'insieme è dignitoso, un b-movie sensato.
la sceneggiatura mi pare che sia dell'attore che fa il sequestrato più giovane, il fotografo.

francescohorror ha detto...

Saw 2 non è da meno, ma come si sà il primo di ogni saga è sempre il migliore

Anonimo ha detto...

Il film k h appena visionato cioè saw, fin dall'inizio avevo gia intuito ki era lo psikopatiko k stava dietro alla telecamera,avevo anke intuito k la sega serviva a tajare i piedi dei 2 personanggi(ovviamente).Solo alla fine qnd l'uomo a terra si rialza e da una scarika al ragazzo e kiude la porta mi ha fatto salire l'angoscia.(e capi anke ki fosse, il malato che stava per morire, il bello è...che i due si sono uniti per fare il gioko)Questo è stato un bel film,ottimo direi ma sinceramente nn mi ha scossato piu di tanto mi ha solo sorpreso, alla fine k nn mi aspettavo proprio!

Anonimo ha detto...

Per cortesia mi sapete dire da che libro è stato tratto il film
THE SAW L'ENIGMISTA?

grazie

LIBRERIA MINERVA PORDENONE