2017/2018

2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

8.3.06

Saw - L'Enigmista (Saw, 2004)
di James Wan

Finalmente vedo Saw - L'Enigmista, piccolo caso cinematografico di due anni fa che non aveva mancato di mandare in estasi gli appassionati del thriller e adirare i puristi del cinema alto (leggere la recensione di Farinotti su MyMovies linkato al titolo del film) e che io mi ero immancabilmente perso. Indubbio era stato il successo in sala e devo dire che quello mi aveva fatto ben sperare, perchè se nel caso delle commedie il successo in sala spesso non corrisponde ai miei gusti, per i thriller solitamente è così.
Alla fine quello che ho visto è stato un thriller furbissimo, girato con uno stile molto giovane che a tutti piace definire "da videoclip", che trabocca di efferatezze (come del resto promesso da titolo e locandina) che altro non è che il classico film americano tratto da libro (non so se sia davvero tratto da un libro o meno ma per come è scritto lo sembra proprio, dunque se non lo fosse è ancora peggio), che ha l'unico pregio (o l'unica idea valida) di avere un finale che riesce con molta coerenza comunque a tradire totalmente le aspettative dello spettatore. O quantomeno io ero convinto di aver capito come andava a finire fino ad un passo dal termine, e la soluzione non solo mi ha sorpreso ma mi ha anche soddisfatto molto di più di quella che mi ero immaginato.
Non che sia girato male Saw, è girato furbescamente per piacere in maniera artificiosa, è un prodotto d'alta ingengneria del marketing che riesce a prendere dagli altri film tutti quegli elementi che più piacciono al target di questo genere. Uniti tutti insieme (e non è cosa facile) danno origine ad un successo assicurato. Ci sono i colori e la fantasia nell'uccidere di Seven, c'è il ribaltamento finale de I Soliti Sospetti, ci sono i parenti presi in ostaggio da un sequestratore di cui non vediamo il volto fino all'ultimo come in tutti i film con Morgan Freeman stile Il Collezionista (a proposito perchè c'è Danny Glover e non lui che era perfetto?), c'è l'efferatezza disperata che non fa mai male, la bambola sulle rotelle di Profondo Rosso e il cervellotico gioco d'inganni. C'è tutto.
Saw è un prodotto confezionato perfettamente, un compito diligentemente redatto. Non un bel film. Non che non mi abbia avvinto, stupito, impaurito e messo in tensione sia chiaro, l'ho detto, è un ottimo prodotto tecnicamente, ma un bel film si giudica su altri criteri, in base ai quali questo non regge.
Non voglio sentir parlare del sequel.




Posta un commento
Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.