2017/2018

2016/2017

2015/2016

2014/2015

2013/2014

2012/2013

2011/2012

2010/2011

2009/2010

2008/2009

2007/2008

2006/2007

2005/2006

2004/2005

27.12.07

Angeli Violati (Okasareta hakui, 1967)
di Koji Wakamatsu

Non conoscevo per nulla il cinema di Koji Wakamatsu (e a meno che qualcuno non abbia suggerimenti credo che continuerò a non conoscerlo data la sua vastità) ma Ghezzi mi regala l'ennesima perla, una proiezione notturna di Angeli Violati, film chiaramente mai uscito da noi ma assolutamente imperdibile.
Si tratta di una piccola operetta (dura circa un'ora) girata quasi interamente in un ambiente, ma assolutamente fuori da ogni dinamica teatrale (cosa nella quale cadono quasi sempre i film in una stanza) o trappola attoriale. Wakamatsu non sovrasfrutta i suoi attori, nè punta sui dialoghi bensì sul cinema, sull'arte dell'immagine e sulla molteplicità di significati.
A fronte di una trama dall'intreccio semplicissimo (un uomo sessualmente represso entra nel dormitorio delle infermiere e fa una strage) il regista riesce a parlare di ossessioni, di impotenza, di volontà, di lucida follia e incredibilmente anche di amore romantico in una maniera pazzesca e puntando sull'estetica. Una vera lezione di cinema.
Girato interamente in bianco e nero con solo due scene a colori (che come è facile immaginare sono devastanti) Angeli Violati non risparmia colpi bassi, gioca sporchissimo e usa tutti gli espedienti possibili per raggiungere il suo scopo di dare conto di una figura complessa, sfaccettata e in fondo ragionevolmente folle.

Esemplare anche di un certo modo asiatico di intendere vita, morte, violenza, sessualità e amore Angeli Violati è stupendo e lo si capisce immediatamente, fin dalle prime inquadrature è ovvio che non si tratta di un film come gli altri ma di un'opera che se non altro tenta il colpaccio, tenta di usare tutte le armi in dotazione ad un regista per comunicare un mondo interiore.
Posta un commento
Creative Commons License
...ma sono vivo e non ho più paura! by Gabriele Niola is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.